logo 30

Banner
Banner
Banner
Banner
IBL 1
NO-HIT DI MAESTRI E SIMONE, GARA2 CON GODO FINISCE 15-0
Sabato 20 Luglio 2019 22:48    PDF Stampa E-mail

È doppia “manifesta” per il San Marino Baseball nel weekend con Godo, ma se nel primo match a ergersi protagonista era stato il box di battuta soprattutto con Simone Albanese, nella seconda partita va segnalata la superba prestazione sul monte di lancio di Alessandro Maestri, partente e autorevole per 5 inning, e Valerio Simone, che ha chiuso il match con sesta e settima ripresa immacolata. Per loro una no-hit complessiva con due soli arrivi in base per Godo: la base ball guadagnata da Marco Servidei che rompe il perfect game al 5° e un’altra base ball, questa volta per Monari, al 7°. In battuta un secondo inning infinito, con 10 punti all’attivo, permette ai Titani di non avere problemi nel resto del match. Nel box da segnalare i fuoricampo di Reginato (tre punti al secondo) e Giordani (un punto al quarto).

LA GARA COMINCIA BENE E FINISCE IN FRETTA. Si comincia ed è subito 2-0 al 1°, con Giordani a battere valido, Rondon a seguirlo con una base ball, Celli a toccare il singolo del vantaggio (1-0) e Flores a produrre la rimbalzante del 2-0.

Al 2° i punti prodotti sono addirittura 10. Inizia Trinci col singolo interno, prosegue Pulzetti col doppio al quale si aggiunge un errore della difesa (3-0), continua Giordani con un’altra valida (4-0) e poi ecco ancora un doppio, questa volta di Rondon. Non è finita, perché la volata con errore su Celli significa 5-0, il singolo di Flores 6-0 e il fuoricampo di Reginato 9-0. Per Mattia un homer da tre punti che lancia definitivamente i ragazzi sulla strada del successo. Epifano è colpito, Imperiali batte un singolo e il giro del line-up è completo con tutti ad andare in base. Successivamente, dopo la sostituzione di Galeotti con Piumatti, la base a Pulzetti vale il punto automatico del 10-0, il singolo di Giordani l’11-0 e la base a Flores il 12-0. Al 4° il solo-homer di Giordani e i due punti battuti a casa con un singolo da Epifano scrivono a tabellone il definitivo 15-0. Maestri e Simone non concedono nulla, San Marino fa sua anche la seconda partita con Godo.

GODO BASEBALL – SAN MARINO BASEBALL 0-15

SAN MARINO: Giordani ec (4/5), Rondon 2b/ss (2/4), Celli ed (1/4), Flores 1b (1/4), Reginato es (1/4), Epifano (Di Fabio) ss (1/3), Imperiali dh (1/4), Trinci r (1/4), Pulzetti 3b/2b (1/3).

GODO: Bucchi 2b (0/3), D. Meriggi (Monari) es (0/2), Evangelista (Molducci 0/1) dh (0/2), Gelli (Galli 0/1) 1b (0/2), Reda r (0/2), M. Servidei 3b (0/1), G. Meriggi (Melandri 0/1) ec (0/1), Minghelli ed/es (0/2), L. Servidei ss (0/2).

SAN MARINO: 2 10 0 3 0 0 0 = 15 bv 13 e 0

GODO: 0 0 0 0 0 0 0 = 0 bv 0 e 5

LANCIATORI: Maestri (W) rl 5, bvc 0, bb 1, so 9, pgl 0; Simone (r) rl 2, bvc 0, bb 1, so 3, pgl 0; Galeotti (L) rl 1, bvc 9, bb 2, so 1, pgl 10; Piumatti (r) rl 3, bvc 4, bb 3, so 5, pgl 1; Ciarla (r) rl 2, bvc 0, bb 1, so 2, pgl 0; Sabbadini (f) rl 1, bvc 0, bb 1, so 0, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Reginato (3p. al 2°) e Giordani (1p. al 4°). Doppi di Rondon e Pulzetti.

 
GARA1, SAN MARINO-GODO 12-1 (7°)
Sabato 20 Luglio 2019 00:03    PDF Stampa E-mail

Inizia bene il weekend per il San Marino Baseball, che con Godo domina dall’inizio alla fine e in cinque inning produce i 12 punti sufficienti alla “manifesta” del settimo. Nel 12-1 conclusivo il vincente è Quevedo (perdente Hernandez), mentre per quanto riguarda il box di battuta nota di merito per un grandissimo Simone Albanese, autore di un grande slam al 4° inning che ha definitivamente lanciato i Titani verso il successo. Per San Marino fuoricampo anche di Celli e Flores (3/3, a un triplo dal cycle), due solo-homer arrivati alla prima e alla terza ripresa.

INIZIO A TUTTO GAS. Si comincia e l’1-0 a tabellone viene scritto proprio dopo pochi minuti da Celli, che dopo le eliminazioni di Giordani e Rondon la butta fuori dalle recinzioni dell’impianto di Serravalle per il vantaggio al primo inning. Quevedo viene toccato da tre singoli al 2°, ma se la cava senza subire punti e permette dunque all’attacco di allungare nella parte bassa della stessa ripresa: Epifano viene passato in base, Avagnina colpisce un singolo e Giordani tocca la valida del 2-0. Al 3° Bucchi è out a casa base e Godo rimane a zero, mentre i Titani allungano in maniera decisa con altri tre punti: solo-homer di Flores, singolo da 1pbc di Albanese ed errore della difesa che fa entrare il 5-0.

IL GRANDE SLAM DI ALBANESE CHIUDE LA PARTITA. Al 4° si comincia con Rondon out (K), a Celli viene concessa una base ball, Flores tocca un singolo ed Epifano pure (6-0). Avagnina raggiunge i compagni in base dopo uno strike-out con lancio pazzo e dopo di lui c’è il capitano, Simone Albanese. La storia, già raccontata, è di quelle col lieto fine: fuoricampo da quattro punti, grande slam e San Marino avanti 10-0. Al 5° un singolo di Luca Servidei dopo le basi ball di Quevedo a Giacomo Meriggi e Galli significa 1-10, ma il margine per la manifesta viene riguadagnato dai Titani nella parte bassa proprio della quinta ripresa. Su Sabbadini, rilievo di Hernandez, ecco singolo di Giordani, errore della difesa su Rondon, base ball guadagnata da Celli, base a Flores per il punto automatico dell’11-1 e rimbalzante di Reginato per il 12-1. Il punteggio non si muove più, vince San Marino.

SAN MARINO BASEBALL – GODO BASEBALL 12-1 (7°)

GODO: Bucchi 2b (0/2), D. Meriggi (Monari 0/1, Melandri) es (0/2), Evangelista dh (1/3), Gelli 1b (0/3), Reda r (1/3), M. Servidei 3b (1/3), G. Meriggi (Minghelli 0/1) ec (1/1), Galli ed (0/2), L. Servidei (Molducci 0/1) ss (1/2).

SAN MARINO: Giordani ec (2/4), Rondon 2b (0/4), Celli ed (1/2), Flores 1b (3/3), Reginato es (0/4), Epifano ss (1/3), Avagnina dh (2/4), Albanese r (3/5), Di Fabio 3b (0/4).

GODO: 000 010 0 = 1 bv 5 e 3

SAN MARINO: 113 520 X = 12 bv 12 e 0

LANCIATORI: Hernandez (L) rl 4, bvc 10, bb 2, so 3, pgl 8; Sabbadini (r) rl 2, bvc 2, bb 2, so 0, pgl 1; Quevedo (W) rl 6, bvc 5, bb 3, so 6, pgl 1; Perez (r) rl 1, bvc 0, bb 0, so 2, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Celli (1p. al 1°), Flores (1p. al 3°) e Albanese (4p. al 4°). Doppio di Flores.

 
DUE HOMER DI REGINATO, SAN MARINO VINCE PER MANIFESTA
Sabato 13 Luglio 2019 22:07    PDF Stampa E-mail

Gara2 è meno incerta, fin dall’avvio, rispetto alla prima partita, con San Marino subito a condurre in maniera larga e alla fine a imporsi per “manifesta” al 7° col punteggio di 13-1. Protagonista assoluto del match un Mattia Reginato formato deluxe, capace di toccare due fuoricampo nei primi due inning per sei punti battuti a casa. Vincente Maestri, perdente Bassi.

TITANI SUBITO AVANTI CON I DUE HOMER DI REGINATO. Al 1° è subito triplo vantaggio per la squadra di Mario Chiarini, con Reginato a spararla fuori calle recinzioni per un fuoricampo da tre punti (a casa anche Celli e Flores) che significa 3-0. Al 2° ecco il big inning che spacca già in due la partita. Bassi concede la base a Trinci, viene toccato da Di Fabio con un doppio e Rondon piazza la volata di sacrificio per il 4-0. C’è il “K” su Avagnina e gli out sono due, ma Celli tiene vivo l’inning (base ball) e Flores piazza il singolo del 5-0. Non solo, perché poi tocca a Mattia Reginato che, in serata splendida, spara un altro fuoricampo da tre punti, il secondo in due inning. È 8-0 e il match ha preso una strada precisa.

MAESTRI IN CONTROLLO, SAN MARINO VERSO LA MANIFESTA. Intanto Alessandro Maestri è in controllo e, quando la situazione si fa complicata (due in base e zero out al 1°, tre in base e zero out al 2°), reagisce alla grande e non concede punti. San Marino al 3° allunga ancora sul neoentrato Andreatta: per lui subito due basi ball, poi singolo di Di Fabio (9-0) e triplo di Celli a varcare la soglia dei dieci punti (11-0). Al 5° altri due punti, questa volta battuti a casa da Celli (rimbalzante in scelta difesa) e Flores (doppio). Sul punteggio di 13-0 Castenaso pesta il piatto di casa base al 6° grazie a un errore sulla battuta di Bentivogli che manda a punto Loardi (doppio). È 13-1, un ounteggio che non si muoverà più. San Marino vince al 7°.

AUTOVIA CASTENASO – SAN MARINO BASEBALL 1-13 (7°)

SAN MARINO: Rondon 2b (0/2), Avagnina es (1/5), Celli ed (2/4), Flores 1b (2/4), Reginato ed (2/4), Epifano ss (1/4), Imperiali dh (1/3), Trinci r (0/1), Di Fabio 3b (3/4).

CASTENASO: Infante 3b (0/2), Loardi ed (1/3), Molina 1b (0/3), Peraza dh (0/3), Sabbatani r (1/2), Venturi (Bentivogli 0/1) es (0/1), Cancellieri ec (0/2), Alfinito 2b (0/3), Dreni ss (0/3).

SAN MARINO: 353 020 0 = 13 bv 12 e 1

CASTENASO: 000 001 0 = 1 bv 2 e 1

LANCIATORI: Maestri (W) rl 3, bvc 1, bb 4, so 5, pgl 0; Cherubini (r) rl 1, bvc 1, bb 1, so 2, pgl 0; Coveri (f) rl 1, bvc 0, bb 1, so 1, pgl 0; Bassi (L) rl 2, bvc 6, bb 4, so 3, pgl 8; Andreatta (r) rl 3, bvc 5, bb 3, so 1, pgl 5; Fabiani (f) rl 2, bvc 1, bb 1, so 3, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Reginato (3p. al 1° e 3p. al 2°); triplo di Celli, doppi di Flores, Di Fabio e Loardi.

 
AL 10° ESULTA CASTENASO (8-7)
Venerdì 12 Luglio 2019 23:13    PDF Stampa E-mail

Sorpassi, controsorpassi, sorprese, spettacolo e tanto altro in una gara1 tra Castenaso e San Marino che ha premiato i padroni di casa, più bravi e cinici al 10° dopo una gara incredibile. Match pazzesco, che San Marino sembrava aver ripigliato per i capelli al 9° e con Castenaso autore però del colpo di coda decisivo. Finisce 8-7 per gli emiliani: vincente Canellini, perdente Mazzocchi.

SAN MARINO SUBITO AVANTI. Cominciano bene, Albanese e compagni. L’avvio è di quelli pronti, scattanti, sul pezzo. Giordani ed Epifano battezzano Aliangel Lopez con due singoli, Celli è poi eliminato al volo ma un altro singolo, questa volta di Flores, significa 1-0. Tre valide su quattro uomini affrontati: l’inizio per il pitcher di casa non è dei migliori, ma l’inning si chiude comunque con il punteggio che non si muove più (Reginato F8 e Imperiali K). Sul mound sammarinese intanto c’è il rientrante Quevedo, che prende subito una valida dal leadoff Infante ma prosegue macinando strike-out tra 2° e 3° inning.

La terza ripresa è anche quella del raddoppio, ma questa volta bastano due valide: quella in avvio di Giordani (che poi ruba la seconda e arriva in terza su errore) e quella di Celli per il 2-0.

CASTENASO AGGANCIA E SORPASSA. Di fatto però anche Castenaso lotta, si sbatte e ci prova. Al 4° gli emiliani dimezzano le distanze e lo fanno coi tre singoli di Loardi, Molina e Peraza (1-2). Partita tirata dunque, giocata sul filo. Al 6° però ecco che i padroni di casa scattano in avanti in maniera decisa, prepotente. Quevedo subisce il singolo di Loardi, elimina Ambrosino (F8), viene toccato da Molina (singolo al primo lancio) e concede quattro ball a Peraza. Le basi sono piene e la situazione di pericolo è evidentemente reale, con Venturi che gira bene e trova la valida del sorpasso. È la prima extra-base dell’intera partita, un doppio al primo lancio che vale il 3-2 per Castenaso e anche il cambio sul monte per San Marino. L’emorragia per i Titani però non si ferma, perché Perez subisce il singolo da due punti di Chiatto (2-5) prima di chiudere la ripresa eliminando al piatto Alfinito e Dreni.

SAN MARINO SPRECA, MA COMPIE UN CAPOLAVORO AL 9°. Sotto di tre, i Titani hanno modo di accorciare al cambio di campo, nella parte alta del 7°. Il rilievo proposto dagli emiliani, Rodriguez, non ha un buon impatto (base a Pulzetti e Di Fabio colpito) e viene subito sostituito da Miliani. Giordani accoglie il nuovo arrivato con un doppio che porta a casa il terzo punto (3-5) e la situazione è di quelle gustose, ancor più con i quattro ball a Epifano che riempiono i cuscini. Zero out sul tabellone, ma San Marino non riesce più a pestare il piatto di casa base a Castenaso mantiene due punti di vantaggio grazie al K su Celli e alla battuta in doppio gioco di Flores.

Al cambio di casa Castenaso segna un altro punto, con Infante in prima dopo quattro ball di Perez, in seconda su palla mancata, in terza su grounder di Loardi e a punto su singolo di Molina (6-3). All’8° nulla di fatto per l’attacco sammarinese, mentre al 9° ecco il colpo di coda, lo squillo, con un super Giordani che spara fuori dalle recinzioni un fuoricampo da due punti che rimette tutto in gioco (5-6). Non solo, perché a quel punto Celli, con due out, piazza il singolo e Flores lo porta a casa col doppio. È parità, un 6-6 che dura lo spazio di un sospiro perché le basi a Reginato, Imperiali e Albanese significano sorpasso (7-6).

CASTENASO IMPATTA E VINCE AGLI EXTRAINNING. Finità? Macchè… Castenaso pareggia nella parte bassa del nono con la valida di Molina, in situazione di due out, che manda a segnare Infante (7-7), con il verdetto che è così rimandato agli extra-inning. Al 10°, in situazione prestabilita di due in base e zero out secondo la regola del tie-break, San Marino prova il bunt con Trinci, ma non ci sono avanzamenti e invece arriva il primo eliminato. A battere c’è poi Giordani, la cui rimbalzante però finisce in doppio gioco. Al cambio di campo invece Castenaso colpisce subito: valida di Chiatto e partita finita. Vincono i padroni di casa per 8-7.

AUTOVIA CASTENASO – SAN MARINO BASEBALL 8-7 (10°)

SAN MARINO: Giordani ec (4/6), Epifano ss (1/4), Celli ed (2/5), Flores 1b (2/5), Reginato es (0/2), Imperiali dh (0/3), Albanese r (0/3), Pulzetti (Avagnina 0/2, Baez, Trinci, Mazzocchi) 2b (0/2), Di Fabio (Rondon 0/1) 3b (0/2).

CASTENASO: Infante 3b (/), Loardi ed (/), Ambrosino ec (/), Molina 1b (/), Peraza r (/), Venturi es (/), Chiatto dh (/), Alfinito 2b (/), Dreni ss (/).

SAN MARINO: 101 000 104 0 = 7 bv 9 e 1

CASTENASO: 000 104 101 1 = 8 bv 14 e 1

LANCIATORI: Quevedo (i) rl 5.1, bvc 8, bb 1, so 6, pgl 5; Perez (r) rl 2.2, bvc 3, bb 1, so 5, pgl 0; Baez (r) rl 1, bvc 2, bb 1, so 2, pgl 1; Mazzocchi (L) rl 0.0, bvc 1, bb 0, so 0, pgl 0; Lopez (L) rl 6, bvc 5, bb 3, so 9, pgl 2; Rodriguez (r) rl 0.0, bvc 0, bb 1, so 0, pgl 1; Miliani (r) rl 2.2, bvc 4, bb 6, so 3, pgl 4; Canellini (W) rl 1.1, bvc 0, bb 0, so 1, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Giordani (2p. al 9°); doppi di Giordani, Flores, Venturi e Alfinito.

 


Pagina 1 di 38