logo 30

Banner
Banner
Banner
Banner
IBL 1
NEL TERZO WEEKEND PER LA T&A C'E' PARMA
Giovedì 03 Maggio 2018 13:02    PDF Stampa E-mail

Dopo le due doppiette con Padule e Nuova Città di Nettuno, per la T&A San Marino è tempo di affrontare Parma nel terzo weekend di Serie A1. Si giocherà una volta in terra emiliana (domani, venerdì 4, con playball alle 20.30) e una volta a Serravalle (dopodomani, sabato 5, con inizio alle 19), con gli uomini di Mario Chiarini per la prima volta da inizio campionato alle prese con due partite in diamanti diversi (il primo weekend tutto in Toscana, il secondo tutto a San Marino).

La classifica dice che ad accompagnare la T&A in vetta, con 4 vittorie e 0 sconfitte, ci sono Rimini e Bologna. Dietro con un record di 2-2 c’è Padova, poi Parma a braccetto col Nuova Città di Nettuno (1-3) e infine, ancora senza successi, Padule e Nettuno City.

Parma ha vinto la prima partita in assoluto di regular season in casa del Nuova Città di Nettuno, ha perso gara2 e poi non è riuscito a spuntarla contro Rimini, che si è imposto in entrambi i match. Al momento quello ducale è il quinto attacco per media battuta con 222 (T&A a 280), la terza difesa a 972 (T&A più indietro con 967) e il sesto monte di lancio con una media ERA di 4.50 (T&A più su con 1.29).

Il primo battitore dell’intera Serie A1 per media è il sammarinese Bermudez, che arriva a 538 forte del 7/13 fin qui rimediato. Al quinto posto, dopo Agretti, Romero e Angulo, c’è il parmigiano Koutsoyanopulos con 444 (4/9). I partenti fino a qui sono stati il cubano Erly Casanova (1-1, 1.38) e, con una partita per uno, Pirvu (1.80) e Garcia (17.18). Occhi anche allo stato di forma di Zileri e Mirabal, entrambi a 412 di media, ma pure alla voglia di riscatto di Alex Sambucci e dell’ex Sebastiano Poma, fino all’anno scorso punto di forza della T&A.

 
DOPPIETTA T&A, IN GARA2 VITTORIA PER 4-3
Sabato 28 Aprile 2018 22:11    PDF Stampa E-mail

Non proprio come nella serata precedente, ma quasi. Il senso è lo stesso, quello di una T&A che rimonta e che non si butta affatto giù quando l’avversario di turno comincia meglio la partita. Col Città di Nettuno è doppietta, con l’8-7 di gara1 bissato da questo 4-3 di gara2. Il vincente è Alessandro Maestri, con super salvezza di Jimenez e un box di battuta che si riassume nel 3/3 di Bermudez e nel 2/4 di De Wolf, entrambi con un fuoricampo e un doppio.

Nel primo inning il Città di Nettuno va subito avanti. Prima c’è un colpito (Mercuri), poi una valida interna (Rodriguez) e infine un errore difensivo che fa entrare un punto sulla battuta di Aguilera (0-1). La volata di sacrificio di Montiel vale il raddoppio nettunese (0-2) e il trend è ancora quello di una rincorsa.

Un mattoncino per costruire la futura vittoria viene messo su immediatamente, col solo homer di Bermudez che dimezza lo svantaggio nella parte bassa del primo. Un fuoricampo che rigenera la T&A e che sarà il primo di una serata particolare da questo punto di vista. Al 4° un altro homer, questa volta di Sparagna, consente al Nuova Città di Nettuno di portarsi sul 3-1, mentre nella parte bassa della stessa ripresa è De Wolf a buttarla fuori dalle recinzioni (2-3). Metà gara e già tre fuoricampo a Serravalle.

Maestri chiude la sua gara in crescendo, mentre Frias scende dal monte lasciandone due in base al 5°: Florian, appena entrato, subisce dallo scatenato De Wolf il doppio che vale i due punti del sorpasso (5-4).

A questo punto a decidere tutto è il monte della T&A. Dopo le sei riprese di Maestri e la settima, senza subire punti, da parte di Cherubini, per chiudere la gara c’è Jimenez. Il rilievo ha qualche grattacapo all’8° (singolo interno di Andrea Sellaroli e base ad Aguilera, ma K decisivo su Montiel) ma domina al 9°, quando lascia al piatto i primi due uomini che incontra (Renato Imperiali e Sparagna) per poi far battere un’innocua volata a Giordani. La T&A vince 4-3 e resta imbattuta.

T&A SAN MARINO – NUOVA CITTÀ DI NETTUNO 4-3

NUOVA CITTÀ DI NETTUNO: A. Sellaroli 2b (1/4), Mercuri ss (0/3), Rodriguez 3b (1/4), Aguilera dh (0/3), Montiel es (0/3), R. Imperiali 1b (0/3), Sparagna ed (1/3), Trinci (Giordani 0/1) r (0/3), G. Sellaroli ec (0/3).

T&A SAN MARINO: Ferrini 2b (0/4), Epifano ss (0/4), Bermudez ec (3/3), Reginato dh (0/4), De Wolf ed (2/4), F. Imperiali 1b (0/4), Lupo es (0/2), Martin r (0/3), Pulzetti 3b (0/3).

NUOVA CITTÀ DI NETTUNO: 200 100 000 = 3 bv 3 e 1

T&A SAN MARINO: 100 120 00X = 4 bv 5 e 1

LANCIATORI: Frias (L) rl 4.2, bvc 3, bb 3, so 11, pgl 4; Florian (r) rl 3.1, bvc 2, bb 0, so 6, pgl 0; Maestri (W) rl 6, bvc 2, bb 1, so 6, pgl 2; Cherubini (r) rl 1, bvc 0, bb 1, so 0, pgl 0; Jimenez (S) rl 2, bvc 1, bb 1, so 4, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Bermudez (1p. al 1°), Sparagna (1p. al 4°) e De Wolf (1p. al 4°); doppi di Bermudez e De Wolf.

 
VITTORIA ROMANZESCA CON IL CITTA' DI NETTUNO (8-7 AL 10°)
Sabato 28 Aprile 2018 00:13    PDF Stampa E-mail

Difficile immaginare un film del genere. Sceneggiatura da Oscar per questa T&A, che al debutto casalingo batte il Nuova Città di Nettuno dopo aver rimontato due volte e dopo essere stata a un passo dal baratro nel primo extrainning, il 10°. La gara si chiude sul doppio a basi piene di Ferrini, che in un amen ribalta la partita e la porta dal 7-5 per i nettunesi all’8-7 per San Marino con conseguente tripudio a Serravalle.

È stata sfida tosta fin da subito per la T&A che dall’altra parte, sul monte, ha trovato un avversario come Richmond difficile da toccare. Quevedo passa un tranquillo primo inning ma al secondo viene toccato duro da Montiel, che spara fuori dalle recinzioni, al centro, il fuoricampo dell’1-0 nettunese. Nella prima metà di gara San Marino in attacco produce relativamente poco e così il Città di Nettuno pensa bene di approfittarne e allungare. Lo fa al 4° quando, con due out, Montiel guadagna una base ball ed è spinto a casa dal doppio di Renato Imperiali (2-0), a sua volta mandato a punto dal singolo di Mercuri (3-0). Lo svantaggio comincia a essere consistente, con la T&A che però non demorde. Vuole fortissimamente vincere al debutto casalingo, la squadra del manager Mario Chiarini. Al 7°, sempre su Richmond, Vicente Lupo picchia un lungo fuoricampo al centro che vale due punti (2-3), rinvigorendo le speranze dei padroni di casa. Il partente è così sostituito dall’ex Florian, il cui impatto è pero rivedibile (base a Morreale e singolo di Pulzetti). Altro cambio, entra Castillo e chiude l’inning.

Il primo rilievo di Quevedo, intanto, è un ottimo Perez, che lancia settimo e ottavo senza correre pericoli. In attacco i Titani sprecano all’8° (K Imperiali e Lupo a basi piene) e agganciano al 9°, ma anche in questo caso con tanti rimpianti. Intendiamoci, il 3-3 arriva ed è oro (singoli di Morreale e Pulzetti, con Babini pinch runner che segna il pari), ma anche in questo caso le basi si riempiono con un out e gli ultimi due eliminati (Reginato e De Wolf) rimangono al piatto. Si va agli extrainning con la formula nota del tie-break: prima e seconda occupate con zero out. Per la T&A sul monte, dopo il 9°, c’è ancora Garate, ma i quattro ball su Rodriguez generano un’altra sostituzione. Jimenez entra coi cuscini carichi e zero out ma non frena l’emorragia: il singolo di Aguilera ne fa entrare due (5-3), poi arriva la base a Montiel e un errore difensivo sulla battuta di Imperiali. Entrano altri due punti e sembra fatta per il Città di Nettuno (7-3), tanto più con zero out e due uomini in posizione punto. Jimenez però non fa più veder palla e mette strike-out Mercuri, Trinci e Giordani.

C’è una parte bassa del decimo da giocare, ma ora il vantaggio è davvero ampio e la gara è nelle mani del Città di Nettuno. Difficile, difficilissimo recuperare per la T&A. Non impossibile però. Piano piano, lancio dopo lancio, si materializza l’impresa. Con Reginato in seconda e De Wolf in prima, il primo out è Reginato (al piatto). Lupo tiene vivo il match col singolo che vale il suo terzo punto battuto a casa di giornata (4-7), con Juan Martin che lo segue andando a toccare una valida a destra (5-7). Per Pulzetti ci sono quattro ball che riempiono le basi, con gli ospiti che cercano il tutto per tutto inserendo Frias per Castillo. -2 San Marino, le basi sono piene e a battere c’è il lead-off, Leo Ferrini, che peraltro in serata era a 0/4.

Cosa succede? Succede che Ferrini spara un doppio in mezzo che sparecchia le basi. Entrano tre punti, sufficienti per il sorpasso e per un’esultanza meravigliosa. La T&A vince 8-7.

T&A SAN MARINO – NUOVA CITTÀ DI NETTUNO 8-7 (10°)

NUOVA CITTÀ DI NETTUNO: A. Sellaroli 2b (1/4), G. Sellaroli ec (0/5), Rodriguez 3b (0/4), Aguilera dh (1/5), Montiel es (1/2), R. Imperiali 1b (1/4), Mercuri ss (1/5), Trinci r (0/5), Giordani ed (1/5).

T&A SAN MARINO: Ferrini 2b (1/5), Epifano ss (1/5), Bermudez ec (0/3), Reginato es (2/5), De Wolf ed (0/4), F. Imperiali 1b (2/5), Lupo dh (2/4), Morreale (Babini, Martin 1/1) r (1/3), Pulzetti 3b (3/4).

NUOVA CITTÀ DI NETTUNO: 010 200 000 4 = 7 bv 6 e 0

T&A SAN MARINO: 000 000 201 5 = 8 bv 13 e 4

LANCIATORI: Richmond (i) rl 6.2, bvc 5, bb 1, so 7, pgl 2; Florian (r) rl 0.0, bvc 1, bb 1, so 0, pgl 0; R. Castillo (L) rl 2.2, bvc 6, bb 4, so 7, pgl 4; Frias (f) rl 0.0, bvc 1, bb 0, so 0, pgl 0; Quevedo (i) rl 6, bvc 5, bb 2, so 7, pgl 3; Perez (r) rl 2, bvc 0, bb 2, so 5, pgl 0; Garate (r) rl 1, bvc 0, bb 1, so 2, pgl 0; Jimenez (W) rl 1, bvc 1, bb 1, so 3, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Montiel (1p. al 2°) e Lupo (2p. al 7°); doppi di A. Sellaroli, R. Imperiali, Ferrini e F. Imperiali.

 
ERCOLANI E BECCARI AL RADUNO DELLA NAZIONALE UNDER 15
Giovedì 26 Aprile 2018 20:19    PDF Stampa E-mail

In vista dell’attività della Nazionale Italiana Under 15 e del progetto Team Italia Under 15, la Fibs ha programmato un raduno di selezione a Tirrenia per domenica 6 maggio. Per l’allenamento sono stati selezionati anche ALESSANDRO ERCOLANI e ALESSANDRO BECCARI, punte di diamante del nostro baseball giovanile. Complimenti ragazzi e in bocca al lupo!!!

 


Pagina 4 di 10