logo 30

Banner
Banner
Banner
Banner
IBL 1
LA T&A PERDE IL RECUPERO DI PADOVA
Martedì 10 Luglio 2018 23:17    PDF Stampa E-mail

La T&A San Marino è sconfitta a Padova nel recupero del match originariamente in programma il 31 maggio e rinviato per pioggia. Davanti per due terzi di gara, i Titani dilapidano nel finale la dote accumulata fin lì e si fanno beffare nella parte bassa del nono dal Tommasin, che pareggia e vince in una sola azione. Il perdente di questo match è Perez, vincente Crepaldi. 3/5 nel box per Leo Ferrini.

Occasioni sparse nei primi tre inning, poi è la T&A a passare al quarto. Bermudez (singolo) e Colabello (base ball) cominciano l’inning nel modo migliore e Reginato lo prosegue alla grande con la valida dell’1-0. Di seguito, però, il rilievo Leyva spegne il fuoco sammarinese con tre out consecutivi. Nella parte bassa, con due uomini in posizione punto per Padova, un grande Maestri elimina al piatto Medoro e Berini chiudendo l’inning senza danni. Al 5° la T&A raddoppia grazie a doppio di Avagnina, singolo di Ferrini e volata di Bermudez (2-0), mentre al 6° perde l’occasione di allungare con due uomini in posizione punto. Al 7° il 3-0 arriva ed è battuto a casa ancora una volta da Bermudez, che con un singolo fa andare a punto Ferrini, in seconda dopo singolo e rubata.

Situazione favorevole, ma non è finita. Dopo 6 inning eccellente di Maestri, sul monte sale Garate. L’impatto al 7° non è dei migliori: singolo di Berini, doppio di Galvan e singolo anche di Perdomo consentono ai veneti di accorciare (1-3). All’8° altro punticino del Tommasin, con doppio di Martone e singolo di Sanson a decretare la fine della partita di Garate. Sul monte sale Perez, che subisce la valida del 2-3 di Medoro.

Al 9° il patatrac. Perdomo (singolo) e Pacini (errore di tiro di Perez) sono salvi in base, Sciacca è eliminato al piatto a Martone è concessa la base intenzionale. A basi piene, il giro di mazza di Sanson vale due punti. Padova vince 4-3.

TOMMASIN PADOVA – T&A SAN MARINO 4-3

T&A: Avagnina ec (1/4), Ferrini 3b (3/5), De Wolf dh (0/4), Bermudez (Lupo 0/1) es (2/3), Colabello 1b (0/3), Reginato ed (1/3), Albanese r (2/4), Babini 2b (1/3), Pulzetti ss (0/4).

PADOVA: Russo ed (1/5), Galvan ec (2/4), Perdomo ss (3/4), Sandalo (Pacini 0/1) 3b (0/3), Sciacca dh (1/5), Martone 2b (2/4), Calvo (Sanson 1/1) 1b (1/2), Medoro r (1/4), Berini es (2/4).

T&A: 000 110 100 = 3 bv 10 e 1

PADOVA: 000 000 112 = 4 bv 14 e 0

LANCIATORI: Maestri (i) rl 6, bvc 6, bb 2, so 10, pgl 0; Garate (r) rl 1, bvc 5, bb 0, so 3, pgl 2; Perez (L) rl 1.2, bvc 3, bb 1, so 2, pgl 0; Fabiani (i) rl 3, bvc 4, bb 3, so 3, pgl 1; Leyva (r) rl 4, bvc 5, bb 2, so 2, pgl 2; Crepaldi (W) rl 2, bvc 1, bb 0, so 1, pgl 0.

NOTE: doppi di Avagnina, Galvan, Martone e Berini.

 
LA T&A RECUPERA DOMANI IL MATCH DI PADOVA
Lunedì 09 Luglio 2018 12:15    PDF Stampa E-mail

Domani sera la classifica della T&A avrà forma completa e pareggerà, in numero totale di partite, quella delle altre contendenti ai playoff. Si gioca il recupero di Padova, match originariamente in programma giovedì 31 maggio e rinviato per pioggia a questo martedì 10 luglio. Alle 20.30, al “Plebiscito” di Padova, playball di una gara d’importanza tutt’altro che banale. Ne rimangono sette da giocare, a San Marino. Sei al Parmaclima e al Città di Nettuno. La graduatoria, dal terzo al quinto posto, dice che Parma è a 13 vinte e 9 perse, Città di Nettuno a 12-10 e San Marino a 10-11.

Padova ha vinto l’unico match disputato in campionato tra le due squadre, un 5-3 a Serravalle con Pino vincente e Habeck autore della salvezza. Per la T&A sul monte, quella volta, Jimenez, Maestri, Quevedo e Perez. Era il turno pre-Coppa e questo sarà un turno pre-pausa, con tutte le conseguenze e le strategie del caso per entrambe le squadre sull’utilizzo dei pitcher.

Padova, terza per media battuta in campionato (268) e terzultima come media ERA (4.56, la T&A è terza con 2.85), ha in Russo (427) e Perdomo (400) gli uomini più pericolosi nel box. Russo, che è secondo per media dietro a Romero in tutto il campionato, è primo assoluto per valide totali (38) e per doppi (9). Dietro a questi due, da non sottovalutare Hidalgo (289), Sandalo (273), Sciacca (243), Galvan (237) e Martone (226).

Sul monte i due partenti sono Yohan Pino (4-4, 3.43) e Andre Habeck (3-5, 3.97), mentre il rilievo più utilizzato è nettamente Diego Fabiani (0-4, 7.97).

La T&A si presenterà in Veneto con lo stesso gruppo dell’ultimo weekend, contando di recuperare gli infortunati per il ritorno in campo dopo la pausa.

 
GARA2, T&A-BOLOGNA 2-3
Sabato 07 Luglio 2018 23:29    PDF Stampa E-mail

Non basta il punto in avvio su Rivero e non sono sufficienti neanche cinque inning in vantaggio. La T&A cade in gara2 con Bologna, che sorpassa al 6° con una valida da due pbc di Mazzanti e allunga sul 3-1 al 7°. Mattia Reginato accorcia col solo-homer, ma i Titani non arrivano al pari e Bologna s’impone 3-2.

E dire che l’avvio era stato brillante e incisivo. Quevedo sul monte, nei primi cinque inning, concede solo tre arrivi in base (singolo di Marval al 2°, base a Flores al 4° e strike-out con lancio pazzo e arrivo in prima di Vaglio al 5°) e la T&A in attacco è ficcante. Nella parte bassa del 1° Ferrini apre le danze su Rivero con un gran bel doppio e De Wolf lo segue a ruota portandolo a casa con un singolo: è 1-0 T&A.

Nelle riprese successive San Marino, come Bologna, arriva in base ma non segna. Al 6° cambiano le carte in tavole e il punteggio torna a muoversi. Nosti va col singolo al centro, Moesquit lo sposta in seconda e Flores è eliminato al piatto. A Marval è concessa la base ball e, con due eliminati, il giro di mazza decisivo, e dolorosissimo per la T&A, è quello di Peppe Mazzanti, che tocca Quevedo con un doppio da due punti (2-1 Fortitudo). In un attimo la T&A è in svantaggio in una gara giocata in maniera eccellente. Al 7°, su Perez, un errore della difesa e un singolo di Maggi valgono il 3-1 bolognese. Nella parte bassa San Marino non sfrutta una situazione di uomini agli angoli (De Wolf K), mentre all’ottavo ad accorciare le distanze è il fuoricampo di Mattia Reginato, un solo-homer che scrive a tabellone il 2-3.

C’è ancora speranza, ancor più al nono inning quando, con un out, Pulzetti colpisce un bel doppio. Avagnina è il secondo out e infine, con Pulzetti in terza, la rimbalzante di Ferrini non supera gli interni. Finisce qui, Bologna vince 3-2.

T&A SAN MARINO-FORTITUDO BOLOGNA 2-3

BOLOGNA: Nosti ec (1/4), Moesquit ed (0/3), Flores 3b (0/3), Marval 1b (2/3), Mazzanti dh (1/4), Garcia ss (0/4), Vaglio 2b (0/4), Maggi r (1/4), Grimaudo es (0/3).

T&A: Avagnina ec (0/4), Ferrini 3b (1/5), De Wolf dh (2/4), Bermudez es (1/4), Colabello 1b (1/4), Reginato ed (1/4), Martin r (1/4), Babini (Lupo 0/1) 2b (0/2), Pulzetti ss (1/4).

BOLOGNA: 000 001 100 = 3 bv 5 e 2

T&A: 100 000 010 = 2 bv 8 e 1

LANCIATORI: Rivero (W) rl 5, bvc 4, bb 1, so 7, pgl 1; Noguera (r) rl 2, bvc 2, bb 1, so 1, pgl 0; Brolo Gouvea (S) rl 2, bvc 2, bb 0, so 1, pgl 1; Quevedo (L) rl 6, bvc 3, bb 2, so 7, pgl 2; Perez (r) rl 3, bvc 2, bb 0, so 3, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Reginato (1p. all’8°). Doppi di Mazzanti, Ferrini e Pulzetti.

 
LA T&A PERDE GARA1 A BOLOGNA (3-13)
Venerdì 06 Luglio 2018 21:48    PDF Stampa E-mail

Finisce per ‘manifesta’ a favore di Bologna gara1 del weekend tra T&A e Fortitudo. I felsinei segnano cinque punti al primo inning e indirizzano la gara, chiudendola poi con i tre punti del definitivo +10 al 7° su Coveri. Vincente Martinez, perdente Jimenez.

Al 1° il partente sammarinese subisce il singolo di Nosti e concede la base a Moesquit, coi primi due punti che arrivano grazie al doppio di Marval (2-0). L’inning prosegue col singolo di Mazzanti del 3-0 e col triplo di Garcia del 5-0. Parte in tremenda salita, la gara della T&A, che in attacco fatica ad andare in base e tra seconda e terza ripresa subisce altri due punti. Al 2° sono due doppi back-to-back di Nosti e Moesquit a mandare a tabellone il 6-0, al 3°, su Garate, sono sufficienti due singoli più un errore della difesa (7-0).

Al 4° la T&A accorcia con doppio di De Wolf, singolo di Bermudez ed errore sulla battuta di Colabello (1-7), ma nella parte bassa Bologna riscappa subito. Se Cherubini arrivano i singoli di Mazzanti e Lampe (8-1), ma soprattutto il fuoricampo da due punti di Garcia (10-1). Al 6° San Marino non sfrutta una situazione di basi piene e un out, mentre al 7° segna due punti, entrambi portati a casa dal doppio di Ferrini (3-10, Pulzetti in base su singolo e Lupo per quattro ball).

Non basta a sventare la manifesta perché al cambio di campo, su Coveri, Bologna accelera e chiude. La Fortitudo comincia con due singoli (Garcia e Vaglio), si prosegue con la base ad Agretti, il singolo di Dobboletta (11-3), un lancio pazzo (12-3), la base a Moesquit e quella a Flores che forza il punto automatico del 13-3 e conclude il match.

FORTITUDO BOLOGNA – T&A SAN MARINO 13-3 (7°)

T&A: Avagnina (Lupo) ec (0/3), Ferrini 3b (1/4), De Wolf dh (1/2), Bermudez es (2/4), Colabello 1b (0/3), Reginato ed (0/3), Albanese r (0/3), Babini 2b (0/3), Pulzetti ss (1/3).

BOLOGNA: Nosti (Dobboletta ec 1/1) ed (2/3), Moesquit es (1/3), Flores 3b (0/3), Marval r/1b (1/3), Mazzanti (Maggi r 0/1) 1b (2/3), Lampe ec/ed (1/4), Garcia ss (4/4), Vaglio 2b (2/4), Agretti dh (1/3).

T&A: 000 100 2 = 3 bv 5 e 3

BOLOGNA: 511 300 3 = 13 bv 15 e 2

LANCIATORI: Jimenez (L) rl 1.1, bvc 6, bb 2, so 1, pgl 5; Garate (r) rl 1.2, bvc 2, bb 0, so 1, pgl 0; Cherubini (r) rl 3, bvc 4, bb 2, so 1, pgl 3; Coveri (f) rl 0.0, bvc 3, bb 3, so 0, pgl 3; Martinez (W) rl 5.0, bvc 2, bb 1, so 4, pgl 1; Crepaldi (r) rl 1.1, bvc 3, bb 2, so 2, pgl 2; Pizziconi (f) rl 0.2, bvc 0, bb o, so 1, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Garcia (2p. al 4°). Triplo di Garcia. Doppi di Ferrini, De Wolf, Nosti, Moesquit e Marval.

 


Pagina 5 di 20