logo 30

Banner
Banner
Banner
Banner
IBL 1
INTERVISTA A FEDERICO GIORDANI
Giovedì 04 Aprile 2019 12:18    PDF Stampa E-mail

Federico Giordani ha le idee chiare ed è carico a mille in questa preaseason targata San Marino Baseball. Il suo arrivo ha arricchito una squadra che si sta preparando al meglio per l’avvio di campionato e che sta accogliendo i nuovi arrivi nella maniera migliore per trovare una perfetta coesione del gruppo.

“Per me il nostro primo obiettivo come squadra deve essere proprio questo – dice il 21enne esterno -. Il primo passo è formare un bel gruppo fuori dal campo, vivere questa stagione come fratelli ed essere legati tra di noi. Questo ci porterà a essere uniti e a dare sempre il 100% per la causa”

Come ti è sembrato questo gruppo al tuo arrivo?

“Ho l’onore di poter lavorare con persone che hanno grande esperienza, in particolare il capitano Simone Albanese, poi Francesco, Mattia. Anche gli stranieri sono ottime persone e possono darmi tanto. L’obiettivo personale? Riuscire a far bene anche con meno turni in battuta come ci possono essere nel nostro campionato, essere più qualitativi in questo senso”

Cosa ti è rimasto dell’esperienza negli Stati Uniti?

“Sono stati i due anni più belli della mia vita. Ho incontrato uomini che hanno giocato a livelli straordinari e coach di altissimo profilo. L’obiettivo è fare sempre meglio e, chissà, magari un giorno tornarci”

Quanta voglia hai di cominciare ufficialmente la stagione?

“Tantissima. Ho sempre visto San Marino dalla parte di Nettuno e c’era della paura nell’affrontare questa squadra. Ora sono dall’altra parte e ho grande voglia di cominciare. Lavoriamo per questo”

Quali sono le tue favorite per questa stagione?

“Bologna ha sempre una grande squadra con un certo Marval, poi c’è Nettuno e anche noi vogliamo combattere per tornare ai più alti livelli”

Quale deve essere l’approccio al test di sabato con la Fortitudo?

“Bisogna affrontare bene anche le amichevoli e cercare turni di qualità per entrare nel miglior percorso possibile in vista del campionato. Stiamo lavorando ottimamente col nostro manager Mario Chiarini e vogliamo far bene da subito”

 
ALEX ROMERO A SAN MARINO!
Martedì 02 Aprile 2019 20:11    PDF Stampa E-mail

ALEX ROMERO è un nuovo giocatore del San Marino Baseball. Problemi al passaporto per Carlos Perdomo hanno spinto la dirigenza a virare su un’altra soluzione e la scelta è caduta su un elemento di primissima qualità. Volto notissimo nel batti e corri del Belpaese, Romero è sempre stata una tra le migliori mazze del campionato, nelle sue stagioni nel nostro campionato.

Venezuelano di Maracaibo, Romero è un mancino classe ’83 che nella massima serie italiana ha sempre giocato con la maglia di Rimini. L’esordio, nel 2013, è stato col botto: 444 di media battuta (primo in campionato davanti a Duran) con 5 fuoricampo e 41 punti battuti a casa. Nel 2014 ha una media più bassa ma comunque sempre eccellente: 333 (sesto) con 15 punti battuti a casa. Nel terzo anno a Rimini, il 2015, torna al primo posto in Italia con 388 e 14 punti battuti a casa. Continuo a livelli altissimi come solo raramente capita. Infine il 2018, l’anno scorso, quando batte 430 (ancora primo) con 16 punti battuti a casa e solo 7 strike-out subiti in 100 turni alla battuta.

Romero fuori dall’Italia ha un passato tra Triplo A e MLB, dove in due stagioni ha raccolto 280 turni in battuta e una media di 239, sempre con gli Arizona Diamondbacks. Poi tanto AAA negli Stati Uniti e in Messico, oltre alla Lega invernale venezuelana. In sei stagioni di Triplo A americano 305 di media battuta, in Messico 324. Sempre a livelli di eccellenza assoluta.

Doveroso e caloroso, da parte nostra, il miglior benvenuto possibile in casacca San Marino!

 
BUON TEST CON RICCIONE
Sabato 30 Marzo 2019 17:33    PDF Stampa E-mail

Nel primo test di preseason, il San Marino Baseball ha la meglio per 9-1 sul Riccione in otto riprese, con gli adriatici che attaccano una nona volta con batteria però tutta riccionese e il resto della difesa sammarinese.

Per la squadra del manager Mario Chiarini, sono saliti sul monte di lancio Cherubini (2 valide e 2 basi ball ma zero punti concessi) e Coveri (nessuna valida concessa, 3 strikeout e punto riccionese che entra su un errore), entrambi per due inning, poi spazio ai giovanissimi. Due inning per il classe 2000 Mattei, uno per il 2004 Alessandro Ercolani (tre out veloci tra cui due K) e uno per il 2003 Tommaso Mancini (ottimo rendimento anche per lui).

In difesa la squadra è stata disposta con capitan Albanese a ricevere, Imperiali in prima, Di Fabio in seconda, Epifano interbase e Pulzetti in terza. Sugli esterni Avagnina, Giordani (gran presa al 3°) e Reginato. San Marino subito in palla in battuta nei primi inning, con tre punti nel primo e tre nel secondo. Il primo punto di prestagione è battuto a casa da Epifano con un singolo, il secondo arriva sulla rimbalzante di Imperiali che provoca out in diamante e il terzo ha come autore Simone Albanese (valida). Nel secondo inning il doppio di Avagnina ne fa entrare altri due (5-0) e poi è Epifano a firmare il 6-0. Il 7-0 è di Pulzetti al 3° poi, dopo il punto di Riccione, ecco anche l’8-1 con una volata al 4° e il 9-1 al 6°.

Nel box in tanti finiscono con due o più valide (buona prestazione anche per Mularoni) e c’è da segnalare, in battuta, il debutto per un turno di un altro giovane promettente, Alessandro Beccari (2004).

Il prossimo test è in programma sabato 6 aprile a Serravalle, con avversario la Fortitudo Bologna. Al momento il programma prevede due gare da 7 inning, playball della prima partita alle 13.

 
DI FABIO E CELLI A SAN MARINO
Venerdì 29 Marzo 2019 10:41    PDF Stampa E-mail

Sono Lorenzo Di Fabio e Federico Celli gli ultimi arrivi in casacca San Marino. I due giocatori, in prestito dal Rimini Baseball, vanno ad arricchire il roster a disposizione del manager Chiarini per l’avvio di campionato. Ricordiamo che domani, sabato 30 marzo, a Serravalle verrà disputata la prima amichevole di preseason tra la nostra squadra e il Riccione Baseball. Playball previsto per le ore 14.

LORENZO DI FABIO, nato il 30 giugno del 1992, ha già parecchia esperienza di massima serie italiana, avendo calpestato i diamanti di IBL da quando aveva 20 anni. Interno di grande rapidità e brillantezza, ha cominciato con 7 turni in battuta nel 2013 (3/7) per poi vedere innalzato il suo utilizzo nel 2014 (6/30, 200) e nelle stagioni successive, quando è stato sostanzialmente sempre impiegato. 90 turni in battuta per lui nel 2015 (200), 89 nel 2016 (135) e 93 nel 2017 (161), con un deciso salto di rendimento nel box nello scorso campionato di Serie A1. Nel 2018, infatti, 288 di media nel box con otto punti battuti a casa.

FEDERICO CELLI è nato il 15 febbraio del 1995, è un esterno e, nonostante la giovane età, ha già vissuto parecchie esperienze importanti nel corso della sua carriera. Attualmente impegnato con l’Italia per lo stage di allenamenti e amichevoli in Arizona (3/3 con un fuoricampo nel terzo test), ha mostrato di saper essere molto incisivo nella massima serie italiana. Dopo l’esperienza oltreoceano con l’organizzazione dei Dodgers, è tornato a Rimini (dove ha giocato le giovanili) ed è stato importante fin da subito per la squadra. Ha lasciato il segno, da 21enne, nei playoff 2016, con un homer nella serie di semifinale vinta proprio contro San Marino. Nel 2017 una stagione di altissimo livello coronata dallo scudetto: 320 di media battuta (40/125), 4 fuoricampo, 20 punti battuti a casa e 22 basi ball, restando solo ai numeri di regular season. Nel 2018, infine, quasi 100 turni nel box con una media di 268 (26/97), condita da 16 punti battuti a casa e 12 basi ball.

Un grande benvenuto a Lorenzo e Federico. In bocca al lupo per la stagione, ragazzi!

 


Pagina 8 di 30