logo 30

Banner
Banner
Banner
Banner
IBL 1
SAN MARINO VINCE 7-3 GARA2 A NETTUNO
Sabato 04 Maggio 2019 18:46    PDF Stampa E-mail

Diversa, diversissima da gara1, ma altrettanto affascinante per la capacità di tenere tutti in tensione per l’intero match. San Marino vince anche gara2 e lo fa con un finale rabbioso, di grandi legnate. Una parte conclusiva di match che il Nettuno City ha affrontato in vantaggio 3-2 dopo essere stato sotto 0-2. Poi, tra settimo e ottavo, i cinque punti battuti a casa da Jose Flores, prima con un fuoricampo e poi con un doppio a ‘spazzare’ le basi. In un amen, i Titani passano da 2-3 a 7-3 e chiudono con un ottimo Ludovico Coveri sul monte di lancio.

INIZIO SAMMARINESE. L’inizio, come nella serata precedente, è favorevole agli uomini di Mario Chiarini: numericamente è l’esatta replica, con due punti nella parte alta del primo. Nei fatti, sul diamante, accade che, con due out, Romero piazza il singolo, Flores lo segue col doppio dell’1-0 e Celli va con un’altra valida, quella del 2-0. Le basi a Rondon e Pulzetti riempiono i cuscini, ma sul conto di 2 strike e 0 ball su Trinci, il partente locale Richetti deve abbandonare la partita per un infortunio muscolare. Sale Taschini, a cui basta un lancio (strike girato) per chiudere la ripresa.

IL NETTUNO CITY RIBALTA. Nella parte bassa del primo il Nettuno City dimezza lo svantaggio (1-2) grazie al singolo di Angulo con Nicola Garbella in seconda (base ball e lancio pazzo), ma potrebbe addirittura pareggiare subito visto che riempie le basi (valida di Mazzanti e quattro ball di Maestri a Ustariz): Sparagna, però, tocca una rimbalzante che è preda degli interni per la terza eliminazione. I Titani, che hanno rischiato grosso, sprecano un’altra volta l’occasione di allungare al 2° quando, in situazione di basi piene e zero out, Romero batte in doppio gioco casa-prima e Celli è eliminato al piatto. I padroni di casa ne approfittano al cambio di campo col solo-homer del pareggio di Giovanni Garbella (2-2). San Marino mette uomini in posizione punto al terzo e anche al quarto inning, ma è il Nettuno City a passare di nuovo al 4° per una situazione ora completamente ribaltata: è un altro fuoricampo da un punto, questa volta di Rodriguez, a scrivere il 3-2 sul tabellone dello Steno Borghese.

COVERI E FLORES ANIME DELLA RIMONTA. Al 5°, dopo Maestri e Cherubini, sale a lanciare Coveri, che salva una situazione per nulla facile di basi piene facendo battere in diamante Giovanni Garbella per il terzo out. Il rilievo, che lancerà con grande efficacia per tutto il resto della partita, non concederà basi ball e valide, con l’unico arrivo in base rappresentato da un errore della difesa sulla battuta di Noguera al 6°. E l’attacco? Risponde alla grande tra 7° e 8°. Un uno-due in due inning tutto di Jose Flores. Prima con un fuoricampo da due su Taschini che porta a punto anche Romero (4-3 San Marino), poi col doppio a basi piene su Teran per l’allungo definitivo sul 7-3. È doppietta San Marino.

NETTUNO BASEBALL CITY – SAN MARINO BASEBALL 3-7

SAN MARINO: Giordani ec (1/6), Avagnina es (1/4), Romero ed (1/2), Flores 1b (3/4), Celli dh (2/4), Rondon 2b (0/4), Pulzetti ss (3/4), Trinci r (0/5), Di Fabio 3b (2/4)

NETTUNO CITY: Noguera 2b (1/5), N. Garbella ed (1/4), Vasquez ec (0/5), Angulo ss (1/5), Mazzanti dh (3/4), Ustariz 1b (1/2), Sparagna r (0/4), Rodriguez 3b (1/3), G. Garbella es (1/4).

SAN MARINO: 200 000 230 = 7 bv 13 e 2

NETTUNO CITY: 110 100 000 = 3 bv 9 e 1

LANCIATORI: Maestri (i) rl 4, bvc 8, bb 2, so 2, pgl 3; Cherubini (r) rl 0.2, bvc 1, bb 2, so 0, pgl 0; Coveri (W) rl 4.1, bvc 0, bb 0, so 3, pgl 0; Richetti (i) rl 0.2, bvc 3, bb 2, so 0, pgl 2; Taschini (L) rl 5.1, bvc 7, bb 3, so 4, pgl 2; Teran (r) rl 1, bvc 1, bb 1, so 1, pgl 1; Morellini (r) rl 0.2, bvc 2, bb 2, so 1, pgl 1; Andreozzi (f) rl 1.1, bvc 0, bb 0, so 2, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di G. Garbella (1p. al 2°), Rodriguez (1p. al 4°) e Flores (2p.al 7°); doppi di Flores (2), Pulzetti, N. Garbella, Celli.

 
GARA1 E' DI SAN MARINO (0-2)
Sabato 04 Maggio 2019 00:00    PDF Stampa E-mail

Gara1 è di San Marino. La prima partita allo Steno Borghese, contro un Nettuno City fin lì imbattuto, finisce nelle mani di Albanese e compagni, che sfruttano nel migliore dei modi una prestazione a livelli di eccellenza del monte di lancio e portano a casa il match. Il 2-0, risultato finale dell’incontro, matura nel primo inning, col resto della partita che vede i Titani dunque sempre avanti sulle ali di un Quevedo superbo e di un Perez che ha chiuso il match alla grande.

PRONTI, VIA E SAN MARINO È IN VANTAGGIO 2-0. Come detto, sono i primi minuti di gara a essere decisivi. È caparbio il lead-off, Federico Giordani, a tenere vivo un buon turno e a piazzare il singolo in mezzo. Singolo anche per Pulzetti, con entrambi i giocatori, freschi di chiamata in nazionale (assieme a Trinci e Coveri), ad andare in base. Non male come avvio e non male neanche la prosecuzione, perché su un errore degli interni nettunesi sulla battuta di Romero arrivano a casa entrambi i corridori. È 2-0 San Marino su Ruiz.

UN GRANDE QUEVEDO. Sul monte sammarinese c’è un Quevedo in grande spolvero che nei primi tre inning concede un solo arrivo in base (base ball ad Alvarez al secondo) e mette strike-out ben sei avversari. Al terzo Giordani apre l’inning con un doppio ma San Marino non ne approfitta, con lo stesso giocatore che è colto fuori base. Anche al quarto i Titani potrebbero allungare, ma in situazione di basi piene e un out (errore su Flores, Celli colpito e base a Imperiali) Di Fabio colpisce in doppio gioco. E al quinto? Ancora basi piene, ma Flores e Celli non riescono a produrre in questo caso turni efficaci sul neoentrato Hernandez. Il Nettuno City colpisce valido nella quarta, quinta e sesta ripresa. Nel primo caso con un doppio di Vasquez in apertura (poi out sulle basi), nel secondo con un singolo di Alvarez sempre da primo uomo dell’inning (ma c’è solo un avanzamento in seconda su palla mancata) e nel terzo su singolo di Angulo con due out (poi eliminato sulla battuta di Mazzanti). Quevedo, in ogni caso, non va mai in affanno, tiene mirabilmente la situazione sotto controllo e gioca sei inning di grande pulizia tecnica.

OTTIMO RILIEVO DI PEREZ. Al posto dello starter, dal 7° (con Ustariz in base per quattro ball) il manager Chiarini inserisce Perez, che chiude velocemente la ripresa e consente a San Marino, all’8°, un nuovo tentativo di allungo. Il 3-0 non si materializza nonostante due uomini in base, ma Perez continua a giocare alla grande e non concede nulla: tre battitori affrontati all’ottavo e tre al nono. Nessun arrivo in base, nove eliminazioni con 5 “K”. San Marino vince 2-0 gara1.

NETTUNO BASEBALL CITY – SAN MARINO BASEBALL 0-2

SAN MARINO: Giordani ec (2/5), Pulzetti ss (1/4), Romero ed (0/3), Flores 2b (0/4), Celli (Rondon) dh (1/3), Albanese r (0/3), F. Imperiali 1b (1/3), Di Fabio 3b (0/4), Avagnina es (0/3).

NETTUNO CITY: N. Garbella ed (0/4), Vasquez ec (1/4), Angulo ss (1/4), Mazzanti dh (0/4), Ustariz 1b (0/3), Alvarez r (1/2), Rodriguez (R. Imperiali 0/1) 3b (0/2), G. Garbella es (0/3), Noguera 2b (0/3).

SAN MARINO: 200 000 000 = 2 bv 5 e 0

NETTUNO CITY: 000 000 000 = 0 bv 3 e 3

LANCIATORI: Quevedo (W) rl 6, bvc 3, bb 2, so 9, pgl 0; Perez (S) rl 3, bvc 0, bb 0, so 5, pgl 0; Ruiz (L) rl 4.1, bvc 3, bb 3, so 1, pgl 0; Hernandez (r) rl 4.2, bvc 2, bb 1, so 5, pgl 0.

NOTE: doppi di Giordani e Vasquez.

 
MANCINI, ERCOLANI E BECCARI AL TRY-OUT DELL'EMILIA-ROMAGNA
Venerdì 03 Maggio 2019 12:53    PDF Stampa E-mail

Il Comitato regionale Emilia – Romagna ha convocato, per il try-out di lunedì 13 maggio, tre atleti sammarinesi. Si tratta di TOMMASO MANCINI, ALESSANDRO ERCOLANI e ALESSANDRO BECCARI. I tre ragazzi si alleneranno al campo di Spadarolo dalle 15 alle 18.30 e naturalmente da parte nostra va a loro un naturale in bocca al lupo!!!

 
DA DOMANI NETTUNO CITY VS SAN MARINO - GLI AVVERSARI AI RAGGI X
Giovedì 02 Maggio 2019 09:41    PDF Stampa E-mail

Doppia sfida di altissimo livello in meno di 24 ore per il San Marino Baseball. Per la terza giornata di andata, la truppa di Mario Chiarini si reca a Nettuno, dove domani sera e sabato pomeriggio avranno luogo le due partite con il City. Playball di GARA1 domani, VENERDÌ 3 MAGGIO, alle 20.30. Per GARA2 invece ci si rivedrà il giorno successivo, SABATO 4, alle 15.

Due appuntamenti decisamente importanti per parecchi motivi. Il primo è che Albanese e compagni, dopo aver affrontato le due finaliste 2018 nei precedenti turni di campionato, avranno di fronte la capolista del 2019 (assieme a Bologna). In più, dopo queste due sfide San Marino avrà il turno di riposo e dunque fermarsi dopo un weekend positivo avrebbe ancor più valore per morale e classifica.

IL MONTE DI LANCIO NETTUNESE. Nelle quattro vittorie ottenute sin qui ai danni di Castenaso e Godo, i pitcher vincenti nettunesi sono sempre stati Ruiz e Richetti. Il venezuelano è anche il partente di gara1, mentre l’esperto lanciatore dominicano naturalizzato italiano è salito due volte come rilievo in gara2 (lo starter è stato Taschini). Per Ruiz una media punti guadagnati su di lui di 3.60 (4 in 10 inning), mentre Richetti si attesta sul 3.00 (2 in 6). Occhio per il resto soprattutto a Ricardo Hernandez: nessun punto subito e una sola valida concessa in 8 riprese.

IL BOX DI BATTUTA. Nel box di battuta, Il Nettuno City è per il momento l’unica squadra del campionato oltre quota 300 di media (347) e ha già piazzato sette fuoricampo con sette giocatori diversi. I migliori giocatori come media al momento sono Alvarez e Noguera, entrambi a 500 (9/18 e 7/14), col secondo autore anche di quattro ‘rubate’ su quattro tentativi. Da non sottovalutare ovviamente anche tutto il resto del line-up, con Giovanni Garbella (400, 4/10), Angulo (389, 7/18) e Nicola Garbella (375, 6/16) a guidare il gruppo e altri elementi come Ustariz e Mazzanti sempre pronti a colpire.

 


Pagina 3 di 30