logo 30

Banner
Banner
Banner
Banner
DOPPIA SFIDA CON LA CAPOLISTA BOLOGNA
Giovedì 05 Luglio 2018 13:52    PDF Stampa E-mail

Il big match è in calendario. La T&A sfida due volte la capoclassifica, quella che fino a questo momento ha dominato la regular season di Serie A1. C’è la Fortitudo Bologna sulla strada dei Titani, con gara1 in programma nel capoluogo di regione domani alle 20 e gara2 a Serravalle dopodomani, sabato 7, alle 19.30. San Marino accoglie il ritorno di Chris Colabello dopo la parentesi di European Champions Cup.

All’andata furono due partite tirate, equilibrate, ma entrambe finite con Bologna ad esultare. Tutte e due al tie-break. 3-0 a Serravalle con fuoricampo di Marval al 10° e 6-5 al Gianni Falchi sempre al 10°, con un punto T&A al tie-break e due della Fortitudo. L’importanza, va da sé, è alta, soprattutto dopo un weekend che ha dato entusiasmo e vittorie al gruppo, facendolo tornare in piena corsa per i playoff. Alla quarta di ritorno, quindi con otto partite da giocare, Bologna è davanti a tutti con 19 vittorie e 1 sola sconfitta. Dietro c’è Rimini (16-4), poi il gruppo composto da Parma (11-9), Città di Nettuno (11-9) e appunto T&A (10-9). Più attardate Tommasin Padova (7-12), Padule (4-16) e Nettuno City (1-19). In questo turno, oltre a T&A-Bologna, il calendario propone Padule-Rimini, Città di Nettuno-Nettuno City e Parmaclima-Tommasin Padova.

Bologna comanda in tante categorie statistiche di squadra. Prima come media battuta (321) e come media ERA (i pitcher concedono 2.07 punti guadagnati, la T&A è terza a 2.41), la squadra felsinea davanti a tutti anche in difesa (979), media bombardieri (504, unica sopra a quota 400), doppi (53), tripli (7) e fuoricampo 21 (la T&A è seconda a 13).

Sul monte di lancio è sempre stato partente Jorge Martinez (5 vinte e 1 persa, 2.01), mentre per l’altra gara si sono alternati il solito califfo Rivero (7-0, 1.12), Pizziconi (1-0, 3.74) e Noguera (3-0, 1.11). Per il resto inning significativi da rilievi per Crepaldi (1-0, 2.51) e Brolo Gouvea (2-0, 2.60). In battuta sono addirittura in sette da quota 300 in su: Lampe (300), Agretti (318), Nosti (321), Marval (346 con 8 fuoricampo), Flores (365), Vaglio (371) e Mazzanti (391).