logo 30

Banner
Banner
Banner
Banner
FINALE, GARA1: BOLOGNA-SAN MARINO 3-1
Sabato 17 Agosto 2019 00:42    PDF Stampa E-mail

Gara1 di finale scudetto è di Bologna, che rimonta il fuoricampo iniziale di Giordani e ha la meglio 3-1 sul San Marino Baseball. Al Gianni Falchi il vincente è Perakslis, perdente Quevedo e salvezza per Marval.

INIZIO SUPER PER I TITANI. I partenti scelti dai due manager sono Perakslis e Quevedo e a iniziare meglio è decisamente San Marino. Al quinto lancio della partita, sul conto di due ball e due strike, Federico Giordani manda lunga a sinistra la pallina dell’1-0. È il primo punto di queste Italian Baseball Series, ottenuto con un fuoricampo che galvanizza la squadra in avvio di match. I primi tre inning di Quevedo sono sciolti, senza particolari pressioni, e ad andare più vicini a pestare il piatto di casa base, nel primo terzo di match, sono ancora Albanese e compagni (due lasciati in base al 1° e al 3°, quando Romero è out a casa).

BOLOGNA PAREGGIA AL 4°. Dopo aver lanciato abbastanza poco, Quevedo viene messo a dura prova in avvio di 4° da due lunghi turni in battuta di Polonius e Marval, con entrambi a battere valido. Con uomini agli angoli, è la volata di sacrificio di Vaglio a scrivere 1-1 a tabellone. Al 5° Di Fabio innesca un bel doppio gioco su Ferrini che chiude l’inning senza danni e fa rimanere il punteggio sull’1-1, mentre al 6° Bologna passa in vantaggio.

PADRONI DI CASA AVANTI GRAZIE A UNA BASE BALL. Il 6° è l’inning difensivo più problematico per San Marino. Dopo aver messo strike out Polonius, Quevedo subisce un doppio da Marval ed è sostituito. Entra Perez, che dopo aver concesso intenzionalmente la base a Vaglio viene toccato dal singolo di Paz. Con le basi piene, sul monte per i Titani ci va Valerio Simone, che prima elimina al piatto con freddezza Grimaudo e poi affronta Fuzzi, pinch hitter per Agretti. La battaglia è aspra e giocata sui fili, ma alla fine vengono chiamati quattro ball che significano punto automatico del 2-1 per i padroni di casa. San Marino si salva eliminando poi a casa Vaglio in una giocata successiva, ma in questa fase la partita ha preso una svolta favorevole ai felsinei. Al 7°, in situazione di due eliminati e due in base, Simone viene rilevato da Baez, che viene toccato al primo lancio da Marval per il 3-1 bolognese. All’8°, con uomo del pareggio per San Marino in prima (Flores in base su errore e base ball a Reginato), Rivero sostituisce Brolo Gouvea e chiude l’inning mettendo strike out Epifano. Al 9° non accade nulla di particolarmente significativo, Bologna vince 3-1.

UNIPOLSAI FORTITUDO BOLOGNA – SAN MARINO BASEBALL 3-1

SAN MARINO: Giordani ec (1/5), Rondon 2b (0/4), Romero dh (2/3), Flores 1b (1/3), Celli ed (2/4), Reginato es (0/3), Epifano ss (1/4), Albanese (Avagnina 0/1) r (0/3), Di Fabio (Pulzetti 0/1) 3b (0/3).

BOLOGNA: Nosti ed (0/2), Ferrini 3b (0/4), Polonius ss (1/3), Marval 1b (3/4), Vaglio 2b (0/2), Paz r (2/4), Grimaudo es (0/4), Agretti (Fuzzi 0/1) dh (2/2), Dobboletta ec (0/1).

SAN MARINO: 100 000 000 = 1 bv 7 e 0

BOLOGNA: 000 101 10X = 3 bv 8 e 1

LANCIATORI: Quevedo (L) rl 5.1, bvc 6, bb 1, so 4, pgl 2; Perez (r) rl 0.0, bvc 1, bb 1, so 0, pgl 0; Simone (r) rl 1.1, bvc 0, bb 3, so 1, pgl 1; Baez (f) rl 1.1, bvc 1, bb 0, so 3, pgl 0; Perakslis (W) rl 6, bvc 7, bb 2, so 8, pgl 1; Brolo Gouvea (r) rl 1.2, bvc 0, bb 1, so 3, pgl 0; Rivero (S) rl 1.1, bvc 0, bb 0, so 3, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Giordani (1p. al 1°); doppio di Marval.