logo 30

Banner
Banner
Banner
Banner
A FERRAGOSTO ARRIVA BOLOGNA
Mercoledì 14 Agosto 2013 08:27    PDF Stampa E-mail

Il Ferragosto del baseball italiano equivale a T&A-Bologna di domani sera. Alle 21 sarà sfida di alto livello per la penultima giornata di regular season Ibl, con San Marino e Unipol a competere per i rispettivi obiettivi: i playoff e una posizione migliore.

 

Doriano, a Serravalle arriva Bologna. A che punto è la squadra?

“Stiamo bene, a Ronchi abbiamo disputato due buone partite e si è trovato ritmo anche contro un lanciatore come Yepez che aveva buoni numeri”.

 

A che punto sono Bittar e Albanese?

“A ricevere ci sarà sempre Reginato perché Albanese soffre ancora un po’ del dolore al braccio. La sua è una situazione che valutiamo settimanalmente: non escludo che ci possa essere utile come pinch hitter come la scorsa settimana, ma il catcher sarà Mattia. Bittar? Siamo molto contenti del suo ritorno, anche se è chiaro che non può essere ancora al 100%. È fermo da aprile e deve prendere confidenza col campo. Interbase dovrebbe essere ancora La Fera”.

 

A questo punto si guarda anche agli altri risultati?

“Assolutamente no, abbiamo il destino nelle nostre mani e non dobbiamo intrometterci nelle questioni altrui. Ci servono due vittorie in quattro partite per essere sicuri dei playoff e vogliamo conquistarle al più presto. Guardiamo in casa nostra. Secondo, terzo o quarto posto non importa, quel che ci interessa sono i playoff”.

Bologna non avrà più D’Amico…

“Ma hanno tantissimi lanciatori e Richetti non è certo l’ultimo arrivato. Squadra forte e completa, hanno appena vinto la Coppa Campioni e sono tra le aspiranti allo scudetto. Stanno rispettando i pronostici di inizio campionato, è un test di alto livello per noi”.

 

Rotazione confermata?

“Sì, per la prima avremo Magrane e per la seconda Da Silva”.

 

La squadra sta migliorando in battuta…

“E’ un buon segnale. Cominciano ad arrivare i momenti importanti di una stagione ed entrare in forma adesso può avere un peso specifico davvero elevato. I nostri numeri 3, 4 e 5 a Ronchi hanno battuto 13 valide, non poche. Francesco Imperiali ha pure lui messo a segno battute importanti. Stiamo bene, dobbiamo continuare così”.