T&A-UNIPOL 6-7, IN FINALE CI VA BOLOGNA
Domenica 09 Giugno 2013 15:41    Stampa

E' amaro, amarissimo il finale di questa settimana di European Cup per la T&A. I Titani giocano un'ottima partita con Bologna, salgono 4-0 al 3°, si fanno riprendere e sorpassare (4-5 al 7°) ma reagiscono e con uno splendido colpo di coda si portano 6-5 al 9°. Servono tre out, ma al nono Bologna ribalta ancora una volta il punteggio, con la valida di Vaglio a basi piene che fa esultare tutta la squadra felsinea. Vincente Pugliese, perdente Cubillan.

 

Inizia alla grande il match di Regensburg per i Campioni d'Italia in carica. Pantaleoni infila la valida, Vasquez arriva in base con quattro ball e poi è il turno, con un out, di Jairo Ramos. Lo slugger dei Titani non ha intenzione di aspettare i lanci di Matteo D'Angelo, gli piace il primo e lo gira. Bene, perché il giro di mazza di Jairo si trasforma in uno straordinario fuoricampo a destra, un homer di rara importanza che vale il 3-0. Al secondo inning la T&A non riesce a dar seguito alle valide in apertura di Imperiali e Albanese, al terzo invece arriva un altro punto. Gran merito a Vasquez, che apre la ripresa con un doppio a destra. Poi arriva la base a Mazzuca, l'avanzamento dei due su lancio pazzo e il singolo di Imperiali sul neo entrato Raul Rivero. 4-0 ma il vantaggio, proprio perché arriva presto nel match, non si può certo considerare decisivo. Cooper intanto tiene bene per tre riprese e concede il primo punto bolognese solo al 4° (base ad Aguila e valide di Vaglio e Fuzzi, 4-1). Al 6°, dopo la base ball a Bischeri e il singolo di un Vaglio scatenato (alla fine 4/5), c'è il cambio sul monte, con Magrane che prende il posto di un Chris Cooper da 94 lanci. Il rilievo americano esordisce con i quattro ball a Fuzzi che riempiono i cuscini, ma a fare male è soprattutto il singolo da due punti di Sabbatani (4-3). Provvidenziale invece il doppio gioco sulla battuta successiva di Infante che consente ai Titani di chiudere la ripresa in vantaggio.

 

Ora però c'è grande equilibrio, lo spettacolo non manca e gli ingredienti per una gara europea di altissimo livello ci sono tutti. Alternanza nel punteggio da brividi, con Bologna che purtroppo riesce nel sorpasso al 7°: valida di Nosti, rubata, grounder di Liverziani che spinge il compagno in terza, rimbalzante di Aguila per il pari (4-4) e singolo nuovamente di Vaglio per il sorpasso (4-5). Un colpo secco che potrebbe far crollare squadre meno esperte, ma la T&A di questi match ultimamente ne ha giocati e vuole rifarsi subito. Ci provano, i giocatori di Doriano Bindi, e all'8° pareggiano grazie al doppio in apertura di Mazzuca, il sacrificio di Avagnina che lo sposta in terza, la base intenzionale a Imperiali e il gran doppio a sinistra di Simone Albanese. E' il 5-5, peccato solo che la T&A muoia con due uomini in posizione punto (Pandolfi e Pantaleoni finiscono strike-out). Non è finita, c'è tensione, i brividi aumentano, al 9° è momento da “do or die”. Vasquez infila il doppio, arriva in terza su errore della difesa e, dopo l'intenzionale a Ramos, approfitta della volata di Mazzuca sul neo entrato Pugliese per siglare il vantaggio (6-5).

 

Serve tenere per qualche minuto. Bastano tre out e la finale è alla portata. Lancia Cubillan e Bologna comincia l'inning con la valida di Nosti. Liverziani si prende la base ball e Aguila infila il singolo del pari (6-6). Ora è diventato tutto tremendamente complicato. Malengo è passato intenzionalmente in base, i cuscini sono carichi. A battere c'è Vaglio e come è andata lo sapete già: singolo a sinistra, vince Bologna.

 

T&A SAN MARINO – UNIPOL BOLOGNA 6-7

 

T&A: Pantaleoni 3b (2/5), Reginato ed (0/5), Vasquez es (2/4), Ramos 1b (1/3), Mazzuca dh (2/3), Avagnina ec (0/3), Imperiali 2b (2/3), Albanese r (2/4), Pulzetti (Pandolfi 0/1) ss (0/3).

BOLOGNA: Infante ss (2/5), Nosti es (2/4), Liverziani ed (0/4), Aguila ec (2/4), Bischeri (Malengo) 1b (0/2), Vaglio 2b (4/5), Fuzzi dh (1/3), Sabbatani r (1/4), D'Amico 3b (0/4).

 

T&A: 301 000 011 = 6 bv 11 e 1

BOLOGNA: 000 102 202 = 7 bv 12 e 1

LANCIATORI: Cooper (i) rl 5, bvc 6, bb 3, so 3, pgl 3; Magrane (r) rl 1.1, bvc 2, bb 1, so 1, pgl 2; Cubillan (L) rl 1.2, bvc 4, bb 2, so 1, pgl 2; D'Angelo (i) rl 2.1, bvc 5, bb 3, so 1, pgl 4; Rivero (r) rl 6, bvc 6, bb 3, so 7, pgl 1; Pugliese (W) rl 0.2, bvc 0, bb 0, so 0, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Ramos (3p. Al 1°), doppi di Vasquez (2), Mazzuca e Albanese.