logo 30

Banner
Banner
Banner
Banner
IBL 1
GARA1, RIMINI-T&A 5-3
Venerdì 05 Maggio 2017 22:00    PDF Stampa E-mail

La prima sconfitta del 2017 prende corpo a Rimini e ha in sé tante recriminazioni. La T&A, che aveva agguantato sull’1-1 i cugini al 6° inning, spreca nella stessa ripresa una grossa opportunità per fuggire via e deve subire i punti del successo riminese tra sesta e settima ripresa. Gara1 finisce 5-3 per i Pirati con gara2, tempo permettendo, in programma alle 20 di sabato a Serravalle.

Sul monte la sfida in gara1 è tra Quevedo ed Hernandez, con la T&A a partire subito carica. Poma tocca un doppio, Ferrini prova a spostarlo col bunt ma sulla giocata c’è proprio l’eliminazione in terza del leadoff sammarinese. L’inning prosegue con Ermini out al piatto e il singolo di Chiarini, ma poi c’è anche la terza eliminazione sulla rimbalzante di Albanese. Al cambio di campo il punteggio si sblocca: il secondo lancio della partita di Quevedo è sparato fuori dalle recinzioni da Infante, che firma così il fuoricampo dell’1-0.

Dopo quel lancio il partente sammarinese non corre pericoli, mentre la T&A martella con costanza ma senza trovare l’acuto decisivo, tanto che nei primi quattro inning i rimasti in base sono addirittura otto. Al 6°, però, ecco il pari. Avagnina e Imperiali guadagnano la base ball, con Reginato a colpire un doppio che vale l’1-1 e la sostituzione sul monte riminese tra Hernandez e Rosario. Il rilievo trova una situazione complicata (due uomini in posizione punto e zero eliminati) e la T&A sembra essere sul punto di spaccare in due la partita, ma non succederà. La base a Pulzetti riempie i cuscini, ma poi arrivano l’infield fly di Poma, Ferrini eliminato al piato ed Ermini a produrre una rimbalzante che genera il terzo out.

Occasione sprecata che la T&A paga immediatamente, con Celli a picchiare un singolo al primo lancio della ripresa. Il clean-up dei Pirati ruba la seconda, raggiunge la terza su errore nella stessa azione e va a siglare il 2-1 sulla volata dell’ex Carlos Duran.

Al 7° è il momento di Perez, ma il rilievo non ha un impatto felice. Zappone guadagna il quarto ball dopo un lunghissimo turno da leadoff (9 lanci), ruba la seconda, va in terza sulla grounder di Di Fabio (2° out) e segna sul singolo di Infante (3-1), che poi a sua volta pesterà il piatto di casa base sul doppio di Garbella (4-1). La T&A ha però la forza di reagire e va vicinissima al pari all’8° quando a basi piene e un out, con Teran appena entrato, Ermini trova una rimbalzante che fa entrare due punti (4-3). L’ipotetico pari è vicino a casa base, ma l’inning si chiude sul pop in diamante di Chiarini.

Nella parte bassa dell’ottavo Rimini trova la combinazione giusta per colpire Camacho, con singolo di Bertagnon e doppio di Zappone a significare il 5-3, mentre nella parte alta del nono la T&A non riesce a produrre nulla di significativo. Rimini vince 5-3.

RIMINI-T&A SAN MARINO 5-3

T&A: Poma ec (2/5), Ferrini ss (1/4), Ermini 1b (0/5), Chiarini dh (1/5), Albanese r (1/5), Avagnina es (0/3), Imperiali 2b (0/4), Reginato ed (1/2), Pulzetti 3b (2/2).

RIMINI: Infante ss (2/3), Garbella ed (1/4), Celli es (1/4), Duran ec (1/2), Caseres dh (0/4), Bertagnon r (1/4), Zappone 2b (2/3), Malengo 1b (0/3), di Fabio 3b (0/3).

T&A: 000 001 020 = 3 bv 8 e 1

RIMINI: 100 001 21X = 5 bv 8 e 1

LANCIATORI: Quevedo (L) rl 6, bvc 4, bb 2, so 1, pgl 1; Perez (r) rl 1, bvc 2, bb 1, so 2, pgl 2; Camacho (f) rl 1, bvc 2, bb 0, so 1, pgl 1; Hernandez (i) rl 5, bvc 7, bb 4, so 3, pgl 1; Rosario (W) rl 2.1, bvc 1, bb 3, so 2, pgl 2; Teran (S) rl 1.2, bvc 0, bb 0, so 1, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Infante (1p. al 1°); doppi di Poma, Reginato, Garbella e Zappone.

 
SECONDA FASE, C'E' SUBITO RIMINI
Giovedì 04 Maggio 2017 11:58    PDF Stampa E-mail

La T&A che viaggia sola in testa alla classifica si porta in dote anche una discreta dose di cattive notizie. Erik Epifano, infortunatosi correndo in prima lo scorso weekend, non sarà in campo in questo fine settimana e dovrà saltare diverse altre partite. Per lui uno stiramento al posteriore della coscia sinistra e tre settimane di stop. A questo guaio si aggiunge la situazione di Fraylin Florian, assolutamente non al meglio e in dubbio per la gara del lanciatore italiano.

Il resto, dalla classifica ai particolari tecnici in campo, ha tanto di positivo. Ne parliamo con Marco Nanni.

“S’è visto tanto di buono anche nelle ultime due partite con Novara – dichiara il manager dei Titani -. Si è spesso magnificato, giustamente, il monte straniero con Quevedo, Perez e Camacho. Oppure l’ottimo rendimento dell’attacco e della difesa. C’è da dire che stanno andando molto bene anche i pitcher impegnati nella partita dell’italiano: Florian, Cherubini e Oberto stanno facendo alla grande il loro lavoro”.

L’assenza di Epifano costringerà giocoforza il timoniere della T&A a cambiare assetto difensivo…

“Davvero un peccato la sua assenza. Oltre al rendimento in battuta, gioca in un ruolo chiaramente importante in difesa. Giocheremo probabilmente con Ferrini interbase e Pulzetti in terza, per il resto valuteremo”.

Di fronte alla T&A c’è Rimini, con partita allo Stadio dei Pirati domani, venerdì sera, alle 20.30, e ritorno a Serravalle sabato alle 20.

“Io non considero questa come una fase diversa da quella di prima, ma semplicemente la quarta giornata di campionato, al di là di prima e seconda fase formali. Il nostro obiettivo è quello di migliorare sempre ed essere capaci di affrontare al meglio una squadra temibile come Rimini. Rimangono una delle pretendenti alla vittoria finale: siamo consci che non stanno attraversando un buonissimo momento, ma potenzialmente si tratta di una squadra fortissima e quindi bisognerà fare tanta attenzione. Andremo lì in gara1 pensando a una cosa alla volta, a vincere un inning e poi affrontare quello dopo”.

 
LA T&A BATTE NOVARA 9-0 E RIMANE IMBATTUTA
Sabato 29 Aprile 2017 21:46    PDF Stampa E-mail

Vittoria anche in gara2 per la T&A, che mantiene l’imbattibilità stagionale e sale a quota 6 vinte e 0 perse nel bilancio di questo girone di prima fase. La serale del sabato finisce 9-0, una gara meno equilibrata di quella di 24 ore prima, con i Titani a risolverla tra 3° e 4° inning con 6 punti equamente divisi. Il vincente è Florian, perdente l’ex D’Amico. Nel box da segnalare il contributo di Imperiali (fuoricampo e triplo) e quello di Poma (a un fuoricampo dal cycle).

Novara ne lascia due in base al 1°, uno al 2° e addirittura tre al 3° (Bassani al volo da Reginato è il terzo out), con la T&A che invece non perdona appena se ne presenta l’occasione. È proprio nella parte bassa del terzo inning che i Titani cominciano a costruire il successo. Pulzetti va col singolo, Poma lo segue con un doppio e Ferrini li porta a casa entrambi con una valida in mezzo (2-0). Non solo, perché dopo l’avanzamento di Ferrini in terza arriva anche la volata di sacrificio a destra di Imperiali che vale il 3-0.

Nell’inning successivo la T&A concede la replica e segna altri tre punti, ancora su D’Amico. Babini e Pulzetti cominciano la ripresa con due basi ball mentre il solito, straordinario Poma tocca un triplo che fa entrare due punti e significa 5-0 San Marino. Il terzo punto dell’inning arriva come prima, con una volata a destra, questa volta ad opera di Ermini (6-0).

Novara in attacco non produce più nulla di significativo, mentre la T&A aumenta il suo vantaggio ripresa dopo ripresa. Come al 5°, col gran fuoricampo di Francesco Imperiali. Oppure al 7°, con un triplo ancora di un eccezionale Imperiali, che poi segnerà su lancio pazzo (8-0). Infine all’8°, con rimbalzante di Ermini che consente a Pulzetti di arrivare a casa per il 9-0.

Sul monte della T&A, dopo 5 buoni inning di Florian, ce ne sono 2 di Cherubini e 2 di Oberto, che tra ottava e nona ripresa non concede arrivi in base. La T&A vince 9-0.

T&A SAN MARINO – NOVARA 9-0

NOVARA: Loardi es/ed (1/5), Angulo ss (0/2), Alvarez r/3b (1/3), Ramos dh/1b (0/3), Batista (Caglieris 0/1) 3b/2b (0/2), Bassani 2b/l (0/4), Buffa (Pizzorni 0/2) 1b (2/2), Monello ed/r (1/4), Dobboletta (Gallo es 0/1) ec (0/3).

T&A: Poma ec (3/5), Ferrini ss (1/4), Ermini es (0/2), Chiarini (Morreale 0/2) dh (0/2), Imperiali 1b (2/3), Reginato ed (1/4), Cit r (0/3), Babini 2b (0/3), Pulzetti 3b (1/3).

NOVARA: 000 000 000 = 0 bv 5 e 2

T&A: 003 310 11X = 9 bv 8 e 2

LANCIATORI: D’Amico (L) rl 3, bvc 5, bb 5, so 2, pgl 6; Bassani (r) rl 5, bvc 3, bb 2, so 8, pgl 3; Florian (W) rl 5, bvc 3, bb 3, so 7, pgl 0; Cherubini (r) rl 2, bvc 2, bb 1, so 1, pgl 0; Oberto (f) rl 2, bvc 0, bb 0, so 3, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Imperiali (1p. al 5°), tripli di Imperiali e Poma, doppi di Alvarez e Poma.

 
T&A-NOVARA 4-2
Venerdì 28 Aprile 2017 23:15    PDF Stampa E-mail

Gara dura, tesa ed equilibrata, ma la T&A vince e mantiene l’imbattibilità stagionale dopo cinque partite. Il 4-2 con Novara matura in una prima parte di match nel quale i Titani riescono a mettere abbastanza fieno in cascina per poi resistere agli ultimi attacchi piemontesi. Da segnalare i due doppi di Mario Chiarini e un Camacho che al 7° e al 9° inning lascia Novara all’asciutto con tre uomini in base.

Albanese e compagni vanno avanti nel punteggio già nella parte bassa del primo inning. Il partente piemontese, Aristil, è carico e infila subito due strike out. Sul terzo uomo, Avagnina, arrivano altri tre strike, ma l’ultimo lancio è pazzo e Lole riesce ad arrivare salvo in prima. È la chiave, perché subito dopo arriva Chiarini con il doppio a siglare l’1-0 sul tabellone di Serravalle.

Al 2° altro punto T&A: base a Epifano, singolo di Ermini e, con uomini agli angoli e un out, volata di sacrificio di Pulzetti, con l’esterno destro ospite Pizzorni che sceglie di provare a prenderla al volo in zona di foul ma lascia così entrare il 2-0 San Marino. L’unico sussulto novarese nel primo terzo di gara è rappresentato dal doppio di Alvarez in apertura di 2° inning, con Quevedo bravo però a rimediare. Lo stesso catcher ospite, però, al 4° la spedisce davvero lontano per un fuoricampo che dimezza lo svantaggio (1-2) e che rinvigorisce le speranze ospiti.

Poco male per la T&A, perché al cambio di campo le distanze sono subito ristabilite dopo che nell’inning precedente non erano arrivati punti con le basi cariche e zero out. A pestare il piatto di casa base al 4° è Pulzetti, che dopo aver toccato un gran triplo segna sulla battuta di Poma (3-1). Novara spegne l’incendio inserendo Ruiz per Aristil, mentre Quevedo continua, anche se nella parte alta del 5° è messo in difficoltà. Dopo due out veloci arrivano la base all’ex Ramos, il doppio di Angulo e la base ad Alvarez. Cuscini carichi e dentro Perez, col rilievo che prima fatica (tre ball) ma poi lascia al piatto Bassani. È la prima delle tre volte in cui, nel corso della partita, Novara finirà l’inning con tre in base.

Al 7° la squadra ospite va ancora vicinissima al pari. Loardi e Ramos si guadagnano la base ball e fanno scendere dal monte Perez. Sale Yoimer Camacho, con Angulo che arriva subito in base su errore di Epifano e con Novara che, nell’azione, segna il 2-3. Per Alvarez c’è un’altra base ball e così lo scenario, per la T&A, è di quelli nefasti: tre in base con zero eliminati. Sul monte però c’è Camacho, che prima elimina al piatto Bassani, poi fa battere in diamante Batista per l’out a casa e infine mette strike-out anche Monello.

Scampato il pericolo, la T&A segna un punto importante nella parte bassa dell’8° sul terzo pitcher piemontese, Brent Buffa. Pulzetti arriva in prima su errore, nell’azione giunge anche in seconda e poi, con Poma in battuta, raggiunge la terza su palla mancata. Dopo la base ball a Poma, il 4-2 arriva sulla grounder di Ferrini.

Si può stare tranquilli? Non proprio, c’è da lottare fino alla fine. Al 9°, con un uomo in base (Angulo) e due out, arrivano anche i singoli di Bassani e Batista. Ancora una volta basi piene, ancora una volta si rischia. Ancora una volta Yoimer Camacho ha il sangue freddo di un rettile: Monello strike out e tutti a casa. La T&A vince 4-2.

T&A SAN MARINO – NOVARA 4-2

NOVARA: Loardi es (0/3), Ramos dh (0/3), Angulo ss (2/5), Alvarez r (2/3), Bassani 2b (2/5), Batista 3b (2/5), Gallo (Monello 0/4) 1b (0/1), Dobboletta ec (1/4), Pizzorni ed (0/4).

T&A: Poma ec (1/3), Ferrini 3b/ss (0/4), Avagnina es (0/4), Chiarini (Babini) dh (2/4), Albanese r (0/4), Epifano (Imperiali 2b 0/0) ss (0/1), Ermini 1b (1/4), Reginato ed (0/4), Pulzetti 2b/3b (0/3).

NOVARA: 000 100 100 = 2 bv 9 e 4

T&A: 110 100 01X = 4 bv 5 e 1

LANCIATORI: Aristil (L) rl 3, bvc 4, bb 5, so 6, pgl 3; Ruiz (r) rl 4, bvc 1, bb 1, so 3, pgl 0; Buffa (f) rl 1, bvc 0, bb 1, so 1, pgl 0; Quevedo (i) rl 4.2, bvc 5, bb 3, so 6, pgl 1; Perez (r) rl 1.1, bvc 1, bb 2, so 2, pgl 0; Camacho (W) rl 3, bvc 3, bb 1, so 5, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Alvarez (1p. al 4°), triplo di Pulzetti, doppi di Alvarez, Angulo e Chiarini (2).

 


Pagina 8 di 103