logo 30

Banner
Banner
Banner
Banner
IBL 1
A SERRAVALLE ARRIVA PADOVA
Giovedì 20 Luglio 2017 16:22    PDF Stampa E-mail

 

C’è il Tommasin Padova sulla strada di una T&A che vuole mantenere il primato solitario in classifica in vista del rush finale di regular season. A Serravalle si gioca domani, venerdì 21, e dopodomani, sabato 22, con inizio di gara fissato per le ore 20. La graduatoria racconta di una T&A San Marino prima con 19 vittorie e 7 sconfitte, Bologna seconda a 18-8, poi Nettuno (17-9), Rimini (15-11), Parma (13-13), Novara (10-16), Padova (9-17) e Padule (3-23).

“In questo momento bisogna pensare a vincere e basta – commenta Marco Nanni -. Siamo primi e questa è una posizione che, a marzo, forse non ci saremmo aspettati. I ragazzi però la stanno meritando e vogliamo rimanerci possibilmente fino alla fine della regular season. I playoff? La matematica certezza forse potrebbe arrivare nel weekend con Parma, difficilmente in questo”.

Non è una questione di avversarie future, il primato genera una serie di vantaggi…

“La bella in casa, battere per ultimi. Sono cose importanti, al di là di chi si possa pescare come avversario nei playoff”.

La T&A arriva da una sconfitta col fanalino di coda Padule…

“Ha bruciato, è indubbio. Però, come tutte le cose, dobbiamo ricordarcene ma anche guardare avanti senza farci condizionare per il futuro. Padule ha giocato due buone partite in difesa e ha meritato di vincere la seconda”.

Arriva Padova a Serravalle

“Squadra tosta che con Rodriguez partente e Canache rilievo ha trovato la quadratura del cerchio. In gara1 forse sono migliori, ma c’è da dire che anche il partente di gara2, Fabiani, contro di noi ha sempre lanciato bene. Per non parlare del cuore del line-up formato da giocatori come Perdomo, Teahen e Sciacca. Bisogna fare attenzione”.

Nella T&A tutti presenti, anche Babini dopo lo stop forzato delle ultime settimane.

 
GARA2, PADULE-T&A 3-1
Sabato 15 Luglio 2017 22:21    PDF Stampa E-mail

La striscia di vittorie consecutive della T&A si ferma a 5. A Sesto Fiorentino gara2 è di proprietà del Padule, che segna 3 volte all’8° e ribalta un match che San Marino stava conducendo dal 3°. Nel 3-1 finale il vincente è Parra e il perdente Perez.

Gara2 si rivela fin da subito totalmente diversa rispetto al match andato in scena fino a qualche attimo prima sullo stesso diamante. Tante valide e attacchi sugli scudi nel pomeriggio, lanciatori a dominare di sera.

Sul monte, per la T&A, il solito Quevedo, eccellente anche in Toscana. Per lui, in 6 inning, 4 valide concesse (mai 2 nella stessa ripresa) e nessuna base ball. Nessun rischio, con l’attacco che può permettersi il lusso di sprecare al primo (subito due singoli ma poi nulla da fare) e di essere invece estremamente efficace al terzo. Bravo Pulzetti che tocca una valida interna, ruba la seconda e poi vola a casa sul singolo in mezzo di Poma (1-0).

La T&A lascia tre uomini in base al quarto (rimbalzante in diamante di Pulzetti a basi piene, terzo out) e due al quinto (Imperiali F8, terzo out), con il monte che diventa dunque ancor più importante. Dopo le 6 riprese di Quevedo, al 7° c’è Kimborowicz: Alarcon lo tocca con un singolo, ma sul K a Ramirez c’è anche il colto rubando e l’inning, poco dopo, si chiude sul fly di Origlia.

Il secondo pitcher di giornata della T&A lascia spazio a Perez dopo la base ball concessa a Maldonado in apertura di ottavo inning. Perez elimina subito al piatto Ricci, ma poi Tomasello è salvo in prima e soprattutto arriva il singolo del pari di Labardi (1-1). Santaniello (K) è il secondo eliminato, poi però, a decidere tutto, ecco il doppio di Scull: entrano due punti, Padule sul 3-1.

Al 9° i Titani mettono un uomo in prima (subito base a Ermini), ma non ci si sposterà da lì, nonostante un prolungato break per un problema all’impianto di illuminazione. Padule vince 3-1.

POLISPORTIVA PADULE BASEBALL – T&A SAN MARINO 3-1

T&A: Ferrini 2b (1/4), Poma ec (3/4), Epifano ss (0/4), Chiarini dh (1/3), Imperiali 1b (0/3), Reginato ed (0/4), Ermini es (1/2), Cit (Avagnina 0/1) r (0/2), Pulzetti 3b (2/4).

PADULE: Labardi dh (1/4), Santaniello ss (2/4), Scull ec (1/4), Alarcon 3b (2/3), Ramirez 2b/es (0/3), Origlia r (1/4), Maldonado ed (0/2), Valsecchi (Ricci 2b 0/1) es (0/2), Tomasello (Zotti, Lumini) 1b (0/2).

T&A: 001 000 000 = 1 bv 8 e 1

PADULE: 000 000 03X = 3 bv 7 e 1

LANCIATORI: Quevedo (i) rl 6, bvc 4, bb 0, so 7, pgl 0; Kimborowicz (r) rl 1, bvc 1, bb 1, so 1, pgl 0; Perez (L) rl 0.2, bvc 2, bb 2, so 2, pgl 1; Ascanio (f) rl 0.1, bvc 0, bb 0, so 1, pgl 0; Rodriguez (i) rl 6, bvc 7, bb 3, so 3, pgl 1; Parra (W) rl 3, bvc 1, bb 2, so 2, pgl 0.

NOTE: doppi di Scull e Chiarini.

 
GARA1, PADULE-T&A 6-14
Sabato 15 Luglio 2017 18:31    PDF Stampa E-mail

Arriva una vittoria nel primo match di giornata a Sesto Fiorentino, ma non è stato affatto facile. La T&A trova buona fluidità in attacco (fuoricampo di Epifano, Reginato e Chiarini), ma Padule resta sempre vicino nel punteggio e i Titani non possono mai dirsi del tutto sicuri del successo fino alla parte conclusiva del match.

L’inizio in attacco è ottimo, con Ferrini a guadagnarsi la base ball, rubare la seconda e arrivare in terza sulla volata di Poma. Dopo la base ad Epifano, è il singolo a sinistra di Imperiali a portare a casa il primo punto, con Reginato successivamente a riempire le basi (quattro ball anche per lui) e Albanese, da rientrante, a colpire un altro singolo, questa volta quello del 2-0. Partenza al fulmicotone, ma Padule pareggia subito con tre doppi consecutivi del cuore del line-up su Oberto: sono Scull, Alarcon e Ramirez a battere altrettante valide extra-base, più che sufficienti a siglare il pari (2-2).

Singolo di Morreale e base ad Avagnina sono il prologo di una seconda ripresa ancora produttiva, con entrambi i corridori che avanzano su un lancio pazzo di Zotti e con Morreale che va a segnare il 3-2 su una rimbalzante di Poma. Non solo, perché Epifano prosegue nella sua esaltante stagione firmando un fuoricampo da due punti che porta avanti San Marino sul 5-2.

Nella parte bassa Padule non segna nonostante due valide, mentre al 3° la T&A sembra volar via con altri due punti. Subito due eliminati per i Titani, poi però ecco che arrivano il singolo di Albanese e le basi a Morreale e Avagnina che riempiono i cuscini. Geri sostituisce Zotti, ma il rilievo, al terzo lancio, è visto benissimo da Ferrini che tocca un singolo che porta a casa due punti (7-2).

Margine confortante che però è subito ridotto da un Padule mai domo che tra terza e quarta ripresa segna 4 punti. Al terzo un singolo di Maldonado ne porta a casa due (4-7), al quarto invece le segnature arrivano dalla valida di Scull con due in base (5-7) e da una palla mancata (6-7).

La T&A non può assolutamente abbassare la guardia, altrimenti rischia. AL 6° entra il punto dell’8-6 grazie a una volata di sacrificio di Imperiali, con i Titani che però sprecano l’allungo con una successiva linea che finisce in doppio gioco. Nella parte bassa Oberto, con due out, concede le valide a Neri e Santaniello. Nel box c’è il punto dell’eventuale pari ma il cambio sul monte della T&A, con Cherubini ad entrare in gioco, si rivela estremamente efficace. Il rilievo elimina al piatto un cliente tosto come Yordany Scull e chiude l’inning. Al 7° la T&A segna un’altra volta (grounder di Poma a basi piene per il 9-6) e all’8° allunga sul 10-6 grazie al solo-homer di Mattia Reginato. Il 9° è l’inning della definitiva sicurezza. Con due out e zero in base, San Marino segna 4 punti. Prima con la combinazione Ferrini (singolo) – Poma (base) – Epifano (valida dell’11-6). Poi col fuoricampo da tre punti di Chiarini per il 14-6 che sarà anche il punteggio finale.

POLISPORTIVA PADULE BASEBALL – T&A SAN MARINO 6-14

T&A: Ferrini 3b (3/5), Poma ec (0/4), Epifano ss (3/5), Chiarini dh (1/5), Imperiali 2b (2/5), Reginato ed (1/5), Albanese r (2/4), Morreale 1b (2/3), Avagnina es (1/3).

PADULE: Neri es (1/4), Santaniello ss (1/4), Scull ec (3/5), Alarcon 3b (2/5), Ramirez 2b (1/4), Valsecchi (Labardi 0/1) dh (0/3), Maldonado ed (2/4), Lumini (Rodriguez 0/1, Tomasello) 1b (1/3), Faticanti r (1/4).

T&A: 232 001 114 = 14 bv 15 e 1

PADULE: 202 200 000 = 6 bv 11 e 0

LANCIATORI: Oberto (W) rl 5.2, bvc 10, bb 2, so 7, pgl 4; Cherubini (S) rl, bvc, bb, so, pgl; Zotti (L) rl 2.2, bvc 5, bb 6, so 3, pgl 7; Geri (r) rl 3.1, bvc 4, bb 3, so 0, pgl 2; Gandolfi (r) rl 2.2, bvc 5, bb 1, so 0, pgl 5; Ricci (f) rl 0.1, bvc 1, bb 0, so 1, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Epifano (2p. al 2°), Reginato (1p. all’8°) e Chiarini (3p. al 9°); doppi di Scull, Alarcon, Ramirez e Faticanti.

 
T&A SABATO A SESTO FIORENTINO
Giovedì 13 Luglio 2017 16:16    PDF Stampa E-mail

La terza giornata di ritorno della seconda fase propone alla T&A la trasferta di Sesto Fiorentino, tana del Padule. Si gioca sabato, con playball della prima partita alle 16 e della seconda alle 20.30. Tutto in poche ore per capire se la T&A riuscirà a confermarsi al vertice della classifica in solitaria. Con i toscani è un vero e proprio testacoda. T&A prima a quota 18 vittorie e 6 sconfitte, Padule ultimo con 2 vittorie in 24 incontri.

Marco Nanni, qual è lo spirito con il quale la T&A deve affrontare questa trasferta?

“È vero che il Padule fin qui ne ha vinte solo due, ma bisogna fare attenzione. Mi spiego: la differenza tecnica deve essere confermata in campo e confortata da un approccio corretto alla partita. La ricetta deve essere quella di andare subito in vantaggio nei primi inning e cercare di rendere più semplice la gestione della gara”.

Com’è essere primi?

“Sicuramente un piacere. Gratificante. Ci stiamo allenando da febbraio e questo genere di classifica in questo momento per noi è un bel feedback. L’importante è chiaramente entrare nei playoff, ma farlo in una buona posizione di classifica è anche meglio. Giocarsi l’eventuale bella in casa è fattore da non sottovalutare”.

Secondo te qual è la migliore qualità attuale?

“Se è arrivato un primo posto vuol dire che ci sono qualità tecniche indiscutibili ma, al di là di questo, mi piacciono la serenità e la consapevolezza con le quali la squadra scende in campo. Se si gioca con tranquillità e positività, poi accadono cose buone”.

Ultima domanda, come stanno gli infortunati?

“Quasi sicuramente tornerà Simone Albanese e riceverà la prima partita nella quale il lanciatore sarà Oberto. Per Babini dobbiamo ancora verificare le possibilità che ci sia o meno”.

 


Pagina 10 di 115