logo 30

Banner
Banner
Banner
Banner
IBL 1
SIMONE ALBANESE SUONA LA CARICA
Martedì 15 Aprile 2014 06:25    PDF Stampa E-mail

È una T&A che deve ancora completamente ingranare quella che è reduce dalle prime due giornate di campionato. Due vinte e due perse dopo gli 1-1 arrivati con Padova e Godo.

“Sapevamo che si sarebbe trattato di un campionato competitivo – commenta Simone Albanese -. All’inizio conoscevamo Padova per tutti gli ex compreso uno come Chapelli. Poi hanno un buon monte di lancio e hanno fatto bene. Noi magari non eravamo proprio al massimo ma loro hanno dimostrato di esserci”

Poi c’è stata quella sconfitta con Godo…

“Secondo me, al di là dei meriti dei nostri avversari, è stata una di quelle classiche partite in cui ci battiamo da soli. Sedici rimasti in base sono decisamente troppi. Esagerate le volte in cui nei primi inning ci siamo trovati a uscire con le basi piene. Magari, più avanti nella stagione, non commetteremo questi errori. Adesso però ci sono costati cari”

Sabato scorso però è arrivata la reazione

“Eravamo subito molto più concentrati, volevamo una scossa dopo quello che era successo. Questo ha influito e abbiamo portato a casa la partita”

Con un bel 4/5 per Simone Albanese…

“Dall’inizio del campionato mi sento bene nel box di battuta e magari questo 4/5 lo evidenzia anche nei numeri. Speriamo di continuare così”

Ora c’è Bologna…

“In questo momento forse loro sono più costanti e noi invece ci dobbiamo registrare sotto certi aspetti. In ogni caso daremo battaglia. L’obiettivo è vincere, è chiaro. Ancor più però arrivare in forma nel periodo giusto”

 
LA T&A CHIUDE ALL'8° CON GODO (12-2)
Sabato 12 Aprile 2014 22:48    PDF Stampa E-mail

In gara2 ecco la rivincita. La T&A fa sua per manifesta all’8° (12-2) una partita bruttarella all’inizio e poi andata via abbastanza liscia nel finale. Contro Godo si fa nuovamente fatica a ingranare, poi però le mazze dei Titani si sciolgono e arriva un successo importante. Vincente Guerra, perdente Cadoni. Da segnalare la prestazione nel box di Simone Albanese, autore di 4 valide.

L’inizio è bagnato da una pioggia non di elevata intensità, ma comunque insistente e fastidiosa. Nella parte alta del primo inning Guerra concede addirittura tre basi ball ma si salva, mentre nella parte bassa della stessa ripresa la T&A sembra subito voler allungare nel punteggio. Arrivano due punti: base ball concessa da Cadoni a Macaluso, doppio di Vasquez (1-0), base ball a Ramos, avanzamento su rimbalzante e balk del pitcher ospite (2-0). Chi pensa a una fuga immediata si sbaglia di grosso. Godo c’è, si fa sentire e al terzo pareggia grazie a quattro basi ball e un singolo (2-2, Guerra chiude l’inning con tre “K”…). La T&A ripassa subito avanti sempre al 3°, quando a sua volta sfrutta la mancanza di controllo di Cadoni che passa in base Ramos, Duran, Mazzuca e Reginato (3-2). In tre inning completi di gioco, sul 2-2, le squadre hanno colpito un totale di due valide.

Serve una svolta, un turbo improvviso per scrollarsi di dosso i dubbi. La T&A mette una marcia in più al 4° e spacca in due la partita: singoli di Albanese e Macaluso, ottimo bunt di sacrificio di Avagnina, base intenzionale a Vasquez, valida di Ramos (4-2) e base ball a Duran con punto automatico (5-2) prima del cambio sul monte per i Knights (Bassani per Cadoni). Il rilievo, dopo due ball, colpisce Mazzuca e fa entrare un altro punto (6-2) prima che un doppio gioco chiuda l’inning.

Adesso la T&A è più tranquilla, con Cubillan a continuare bene dopo i 5.2 inning di Guerra. Altri tre punti per San Marino arrivano al 7°: singoli di Duran e Mazzuca, volata di Imperiali (7-2), doppio di Albanese (8-2) e di Macaluso (9-2). I tre della manifesta all’8° sull’ultimo rilievo dei Knights, Perez: singolo di Ramos, doppio di Duran, singolo di Mazzuca (10-2), valida anche per Reginato (11-2), per Imperiali (basi piene) e poi la stilettata finale di Albanese. Il catcher della T&A va a referto con un semplice singolo e un punto battuto a casa. Sarebbe stato un doppio e sarebbe entrata più di una segnatura, ma basta la prima per chiudere ufficialmente il match. Finisce sul 12-2 all’8° per la T&A.

 

T&A SAN MARINO – GODO KNIGHTS 12-2 (8°)

GODO: Bucchi 2b (0/2), Tanesini ec (0/2), Molina 3b (2/4), Sanchez r (0/2), Monari dh (0/4), Meriggi ed (1/4), Bucci es (0/4), Silvestri 1b (0/4), Servidei ss (0/1).

T&A: Macaluso es (2/4), Avagnina 1b (0/4), Vasquez ss (1/4), Ramos dh (2/3), Duran ec (2/3), Mazzuca 3b (2/3), Reginato ed (1/4), Imperiali 2b (1/4), Albanese r (4/5).

GODO: 002 000 00 = 2 bv 3 e 1

T&A: 201 300 33 = 12 bv 15 e 1

LANCIATORI: Cadoni (L) rl 3.1, bvc 4, bb 8, so 1, pgl 6; Bassani (r) rl 3.2, bvc 5, bb 0, so 1, pgl 3; Perez (f) rl 0.1, bvc 6, bb 0, so 0, pgl 3; Guerra (W) rl 5.2, bvc 2, bb 8, so 11, pgl 2; Cubillan (r) rl 2.1, bvc 1, bb 0, so 3, pgl 0.

NOTE: triplo di Meriggi. Doppi di Vasquez, Albanese, Macaluso e Duran.

 
GODO-T&A 3-2
Venerdì 11 Aprile 2014 22:30    PDF Stampa E-mail

In gara1 i Godo Knights sorprendono la T&A e colgono la prima vittoria stagionale, pareggiando il record vittorie-sconfitte di San Marino (per entrambe ora 1 vinta e 2 perse). Una partita, quella finita 3-2 per la squadra romagnola, che ha visto i Titani battere molto poco (5 valide) e non riuscire a tenere a bada le mazze dei padroni di casa, più efficaci nei momenti chiave dell’incontro. Un'enormità i lasciati in base: 16, ma addirittura 14 nei primi 6 inning. All’inizio è sfida tra i pitcher di scuola italiana, alla conclusione dell’incontro il vincente è Calero e il perdente Simone, con l’ex T&A Ribeiro autore della salvezza al nono inning.

Si comincia e immediatamente si spreca. Su Galeotti, la T&A parte bene mettendo in base Avagnina (su errore), Vasquez (doppio) e Duran (base ball). Cuscini carichi e subito occasionissima per passare, ma Mazzuca, con due out, batte in diamante per l’eliminazione in seconda di Duran. Al cambio di campo Godo invece va a segno. Singoli di Bucchi e Molina, base ball a Sanchez che riempie i cuscini e altra base ball a Meriggi che forza a casa l’1-0. Bucci finisce F9 per il terzo out, ma intanto un punto era entrato.

Al secondo inning la T&A inizia mettendo in base Reginato ma poi non costruisce più nulla, al terzo va addirittura peggio. Un’altra situazione di basi piene e nessun punto. Vasquez è colpito, Ramos infila il singolo al centro e Mazzuca si guadagna la base ball. Con due out, è un’altra battuta in diamante, questa volta di Reginato, a mettere fine alla ripresa. Sette lasciati in base in 3 inning, decisamente tanti.

Al 3° Godo punisce e va sul 2-0 grazie al solo-homer di Danilo Sanchez mentre al 4° la T&A accorcia le distanze: singoli di Imperiali e Albanese, avanzamenti sul sacrificio di Pulzetti e punto sulla grounder di Avagnina (2-1). Al 5° Galeotti colpisce Ramos e i padroni di casa decidono di giocarsi Angel Calero, col rilievo che ha problemi di controllo e regala subito due basi ball a Duran e Mazzuca. Tre in base e zero out, ma di lì in poi arrivano in successione gli strike-out di Reginato e Imperiali e la battuta in diamante di Albanese. Un’occasione sprecata di dimensioni colossali che “chiama” il punto dei Knights. Nella parte bassa della stessa ripresa c’è anche il cambio sul monte dei Titani, con Andreozzi per Simone. Godo riempie le basi con un errore della difesa e due basi ball concesse dal rilievo T&A. A quel punto entra D’Amico ma, dopo il “K” su Meriggi, un lancio pazzo fa entrare gratis il 3-1.

Una sofferenza inaspettata, una gara tiratissima con San Marino che non riesce mai a venire a capo degli avversari. Un altro punto per la T&A arriva al 6° (base a Macaluso, doppio di Avagnina, base a Vasquez e Mazzuca colpito per il 3-2), ma niente di più. Ancora tre lasciati in base ed è la quarta volta nei primi sei inning.

Di lì in poi non si produce più nulla, al nono per Godo sale Ribeiro e la T&A va in base solo con Imperiali (quattro ball). L’out finale è rappresentato da Albanese (F8). Godo vince 3-2.

 

GODO KNIGHTS – T&A SAN MARINO 3-2

T&A: Pulzetti (Macaluso es) ss (0/2), Avagnina es/1b (1/5), Vasquez 1b/ss (1/3), Ramos dh (1/4), Duran ec (0/3), Mazzuca 3b (0/2), Reginato ed (0/4), Imperiali 2b (1/4), Albanese r (1/5).

GODO: Bucchi 2b (2/4), Tanesini ec (0/3), Molina 3b (1/4), Sanchez r (1/2), Monari dh (0/2), Meriggi ed (0/3), Bucci es (1/4), Silvestri 1b (0/4), Servidei ss (1/4).

T&A: 000 101 000 = 2 bv 5 e 1

GODO: 101 010 000 = 3 bv 6 e 2

LANCIATORI: Simone (L) rl 4, bvc 5, bb 3, so 8, pgl 2; Andreozzi (r) rl 0.1, bvc 0, bb 2, so 0, pgl 0; D’Amico (f) rl 3.2, bvc 1, bb 1, so 6, pgl 0; Galeotti (i) rl 4, bvc 4, bb 3, so 3, pgl 1; Calero (W) rl 4, bvc 1, bb 5, so 5, pgl 1; Ribeiro (S) rl 1, bvc 0, bb 1, so 1, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Sanchez (1p. al 3°), doppi di Vasquez e Avagnina.

 
BIGLIETTI ACQUISTABILI ON-LINE
Giovedì 10 Aprile 2014 13:41    PDF Stampa E-mail

Nell’ottica di una vicinanza sempre maggiore ai tifosi e di aiuto e assistenza che vogliamo fornire a chi viene a vedere le partite, il San Marino Baseball comunica che è già attivo un servizio di acquisto di biglietti on-line. Sul sito ufficiale, www.sanmarinobaseball.com, è possibile accedere a un link di www.sanmarinoticket.com che consentirà agli appassionati di arrivare alla partita già col biglietto in mano.

Col tagliando, inoltre, sarà possibile ottenere uno sconto su un’attivazione internet con Smt.

 


Pagina 95 di 103