logo 30

Banner
Banner
Banner
Banner
IBL 1
PER LA T&A C'E' IL WEEKEND CON BOLOGNA
Giovedì 05 Giugno 2014 13:13    PDF Stampa E-mail

C’è l’Unipol Sai Bologna davanti alla T&A per le ultime due partite della prima fase. Si gioca domani in Emilia e sabato a Serravalle, sempre con playball alle 20.30 e curiosità per capire come le due squadre, entrambe qualificate alla seconda fase, prenderanno l’impegno.

“Noi vogliamo vincere, la base è questa – chiarisce subito Doriano Bindi -. Di sicuro entreranno tanti ragionamenti in queste due gare, ma le partite che giochiamo vogliamo sempre portarle a casa. Non tireremo il collo a nessuno a livello di lanciatori ma sull’utilizzo di Guerra e di tutti gli altri mi baserò sull’andamento dei match, più che sul numero di lanci”.

Bologna ha fin qui dominato il campionato dall’alto delle sue 17 vittorie in 18 incontri. Qual è il tuo giudizio su di loro?

“E’ indubbio come guardando alla classifica siano il top team di questo campionato, ma le cose nei playoff possono cambiare. L’abbiamo verificato spesso e volentieri negli ultimi anni. Detto questo, finora hanno sicuramente avuto una marcia in più”.

Quali sono le loro migliori qualitĂ ?

“Fanno le cose giuste al momento giusto e hanno un parco lanciatori di grande qualità, stranieri o italiani che siano. Williamson? L’abbiamo visto una volta e possiamo basarci su quella partita (finì 2-0 per l’Unipol, gran sfida tra lui e Guerra, ndr). Non tira fortissimo ma sa molto bene dove mettere la pallina. Ha esperienza e i risultati parlano per lui (1 punto in 56 inning, 0.16 di ERA)”.

Come stanno gli infortunati?

“Quello che dovrebbe recuperare prima è Chris Cooper, ma non in questo weekend. Speriamo ottimisticamente di farlo lanciare qualche inning prima della settimana di Coppa, valuteremo in questi giorni”.

 
LA T&A INGAGGIA JESUS DELGADO
Martedì 03 Giugno 2014 13:46    PDF Stampa E-mail

Il nuovo lanciatore straniero ingaggiato dalla T&A San Marino Baseball in previsione della seconda fase di campionato è Jesús Delgado.

Jesús Andres Delgado Corrales, questo il suo nome completo, ha da poco compiuto 30 anni (nato il 19 aprile 1984) ed è venezuelano di Maracay. Sempre e costantemente in AAA, ha anche avuto occasione di debuttare in Major League coi Florida Marlins nel 2008.

Pitcher destro alto 1.83, Delgado è stato selezionato come free agent non draftato nel febbraio del 2001 dai Boston Red Sox. Nel suo primo anno alla summer league dominicana (2001) ha finito con un record di 0-2 e 5.34 di ERA in 10 gare, di cui 8 da partente. “Tommy John Surgery” per lui nel 2003 e qualche problema anche nel 2004, ma poi ecco che comincia la vera carriera che lo ha portato ad avere un rendimento eccellente nelle Minors.

Nel 2004 è ad Augusta (A), dove termina la stagione con un record di 1-5 e 5.22 di ERA in 21 partite (16 da partente). Cifre decisamente in crescita l’anno successivo, il 2005, quando è a Greenville (A), sempre affiliata Red Sox, e ottiene un bilancio positivo (7-3) al quale aggiunge una media ERA di 3.50 in 33 partite e uno strike-out a inning.

Nel 2006, a 22 anni, è a Jupiter in Florida (A+) con 2-4 e 2.58 di ERA in 28 partite, mentre nel 2007 si trasferisce a Carolina (AA) con 5 vinte, 7 perse e 4.80 di ERA in 31 partite. Il 2008 è l’anno in cui riesce a fare il salto in Major League. Nell’organizzazione di Florida dal 2006, i Marlins pensano a lui durante la stagione e nel 2008 gli fanno disputare 2 inning nei quali subisce un punto. Per il resto il 2008 è anche l’anno in cui si disimpegna bene tra tanto doppio A (Carolina, 3.45 di ERA) e triplo A (Albuquerque).  

Nel 2009 è ancora in AAA, questa volta a Tacoma (3-3, 6.59), mentre nel 2010 si divide tra doppio a Carolina (1-0, 5.19 ma solo 8 inning) e triplo a Louisville (2-2, 3.54 in 56 inning). Nel 2011 e nel 2012 è in Messico a Veracruz (2-2, 2.66) e Yucatan (0-0, 3.18).

Da segnalare naturalmente anche le esperienze nel paese d’origine, in Venezuela, dove si è diviso tra TIburones de La Guaira e Tigres de Aragua. In totale, dal 2004-2005, 10 vinte e 8 perse, un bilancio che però si basa quasi interamente sull’ultima stagione, la 2013-2014. Nei mesi scorsi Delgado ha chiuso sul 6-1 con 4.10 di ERA in 26 inning ai Tiburones de La Guaira.

 
GODO-T&A 5-4
Domenica 01 Giugno 2014 00:26    PDF Stampa E-mail

T&A poco cinica quella sconfitta a Godo nella terzultima partita della prima fase. I Campioni d’Italia non sfruttano le 5 valide in più (12 a 7) e perdono 4-5. Vincente Ribeiro, perdente Andreozzi. Nel box da segnalare i fuoricampo di Ramos e Macaluso (Sanchez per i romagnoli).

La partita si sblocca proprio con un homer ed è quello dei Knights, messo a segno da Danilo Sanchez al primo inning. Un fuoricampo da due punti (in base c’era Tanesini con un singolo) che lancia la formazione di casa verso un vantaggio inaspettato. Al 2° Mazzuca fa quasi tutto da solo per dimezzare le distanze: doppio, avanzamento su grounder di Avagnina e punto su errore di tiro del prima base Silvestri (2-1).

Non succede più nulla fino al 6°, quando Jairo Ramos, al primo lancio del suo turno, punisce Calero con un homer a destra che vuol dire parità (2-2). Al 7° per Godo sale in pedana l’ex, Yulman Ribeiro, e la T&A lo battezza immediatamente coi due punti del 2-4 che ribaltano il match: bastano un singolo di Imperiali e l’ennesimo fuoricampo di serata, questa volta di Macaluso, a far provare ai Titani la fuga.

Godo però c’è, ha voglia di giocarsela e al cambio di campo sorpassa nuovamente: base a Bucchi, singolo di Tanesini, doppio di Molina (3-4), base a Sanchez e valida del sorpasso di Monari (5-4). Tra ottavo e nono inning la T&A arriva in base solo una volta (gran doppio del solito Macaluso all’ultima ripresa, ma l’eliminazione in diamante di Duran chiude il match). Vince Godo.

 

GODO KNIGHTS – T&A SAN MARINO 5-4

T&A: Macaluso ed (3/5), Duran ec (3/5), Vasquez ss (0/4), Ramos dh (2/4), Mazzuca 3b (2/4), Avagnina es (1/4), Reginato r (0/4), Imperiali 2b (1/4), Morreale 1b (0/3).

GODO: Bucchi 2b (0/3), Tanesini ec (2/4), Molina 3b (2/4), Sanchez r (1/2), Monari dh (1/3), Bucci es (0/4), Silvestri 1b (1/4), Meriggi ed (0/4), Servidei ss (0/2).

T&A: 010 001 200 = 4 bv 12 e 0

GODO: 200 000 30X = 5 bv 7 e 2

LANCIATORI: Simone (i) rl 4, bvc 4, bb 4, so 4, pgl 2; Andreozzi (L) rl 3, bvc 3, bb 2, so 1, pgl 3; Martignoni (f) rl 1, bvc 0, bb 0, so 0, pgl 0; Calero (i) rl 6, bvc 8, bb 0, so 8, pgl 1; Ribeiro (r) rl 3, bvc 4, bb 2, so 5, pgl 2.

NOTE: fuoricampo di Sanchez (2p. al 1°), Ramos (1p. al 6°) e Macaluso (2p. al 7°). Doppi di Mazzuca, Duran e Molina.

 
T&A-GODO 10-0 AL 7°
Venerdì 30 Maggio 2014 22:34    PDF Stampa E-mail

Si conclude con una vittoria per “manifesta”, la prima delle due partite della T&A con Godo. A Serravalle, i Campioni d’Italia scappano sul 6-0 dopo tre inning e mettono a segno 4 punti proprio nella parte bassa della settima ripresa, chiudendo così anticipatamente l’incontro. Pitcher vincente Junior Guerra, perdente Casalini. Da segnalare il fuoricampo da tre punti di Paul Macaluso al 2° inning.

L’inizio di gara è subito favorevole a una T&A che vuol mettere le cose in chiaro per non soffrire. Al primo, con due out, sono due doppi consecutivi di Vasquez e Ramos a permettere ai Campioni di mettere a tabellone il primo punto (1-0), mentre al 2° ne arrivano addirittura 4. Reginato guarda bene i lanci di Casalini e si guadagna la base ball, Imperiali spara un doppio che lo manda a punto (2-0) e Albanese infila una valida che posiziona gli uomini agli angoli. Con due in base, la legnata di Macaluso a sinistra finisce oltre le recinzioni e vale 3. Un fuoricampo che porta il punteggio su un 5-0 già rassicurante.

Al 3° inning arriva un’altra segnatura (doppio di Ramos, singolo di Mazzuca e volata di Reginato per il 6-0), mentre di lì in poi per tre riprese la gara si acquieta. Al 7° però i Titani spingono nuovamente sull’acceleratore e chiudono la pratica. Duran infila il singolo d’apertura, Vasquez arriva in base su errore e Pulzetti (per Ramos) conquista una base ball che riempie i cuscini. Il doppio di Avagnina pulisce tutto e porta a casa tre punti fondamentali (9-0), mentre quello di Reginato consente allo stesso Lole di pestare il piatto di casa base per il definitivo 10-0 che interrompe la partita per “manifesta” al 7° inning.

 

T&A SAN MARINO – GODO KNIGHTS 10-0 (7°)

GODO: Bucchi 2b (0/4), Tanesini ec (0/3), Molina (Servidei) 3b (0/3), Sanchez r (0/3), Monari dh (1/3), Meriggi ed (0/3), Bucci es (0/3), Silvestri 1b (2/3), D’Amico ss (1/3).

T&A: Macaluso es (1/3), Duran ec (1/4), Vasquez ss (1/4), Ramos (Pulzetti) dh (2/2), Mazzuca 3b (2/4), Avagnina 1b (1/4), Reginato ed (1/2), Imperiali 2b (1/2), Albanese r (1/3).

GODO: 000 000 0 = 0 bv 4 e 1

T&A: 141 000 4 = 10 bv 11 e 3

LANCIATORI: Casalini (L) rl 4.1, bvc 8, bb 3, so 2, pgl 6; Bassani (r) rl 1.2, bvc 0, bb 1, so 0, pgl 0; Cadoni (f) rl 0.1, bvc 3, bb 1, so 0, pgl 3; Guerra (W) rl 6, bvc 3, bb 0, so 9, pgl 0; Martignoni (r) rl 1, bvc 1, bb 0, so 0, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Macaluso (3p. al 2°). Doppi di Vasquez, Ramos (2), Imperiali, Avagnina e Reginato.

 


Pagina 95 di 111